Twitter Profile
salta alla navigazione

Concerto Muse @ Roma (6 Luglio 2013) 11 luglio 2013

Inviato da LukePet in : Artisti, Concerti, Musica, Recensioni, Suoni , 1 commento finora

In vita mia di concerti ne ho visti un bel po’…nei club, nelle piazze, nei parchi, nei palazzetti, nei teatri…ma gli stadi ancora mi mancavano; probabilmente perché i miei gusti si sono sempre tenuti un po’ a distanza dalla cosiddetta zona “mainstream”, cercando di privilegiare le realtà musicali meno “popolari”…e quindi le grandi arene non sono mai state proprio a portata di mano. Ma se c’è un gruppo che mi è sempre piaciuto (e leggendo le pagine di questo blog lo si può facilmente capire) e che oramai riempie stadi ad ogni data, beh quelli sono i MuseSabato scorso hanno suonato allo Stadio Olimpico di Roma…io ci sono stato e questo è il resoconto della giornata (e del mio primo concerto visto in uno stadio).

Quando si ha a che fare con un evento così grande di positivo c’è che sicuramente non mancano le trasferte organizzate per andarci…per il viaggio verso Roma quindi ci si affida ad un comodo bus che ci porterà diretti allo stadio, per poi riportarci a casa a fine concerto. La trasferta inizia ufficialmente intorno alle 11 di Sabato mattina, il suolo romano verrà toccato circa 4 ore dopo, nel primo pomeriggio.

Raggiunta l’area di ingresso allo stadio, la prima cosa che notiamo è la lunghissima fila di gente che attende l’apertura dei cancelli, dopotutto la data è sold-out e ci sarà sicuramente battaglia per la conquista delle prime file; noi non ci preoccupiamo, anche perché abbiamo i posti in curva…che dal punto di vista della visuale non sono proprio il massimo (anzi diciamo pure che fanno cagare) però, per lo meno, ti consentono di prendertela comoda prima di entrare…niente non è.

Muse @ Roma - Stadio Olimpico

(fonte: www.flickr.com/photos/pollosky/9248839363/)

Vista la portata dell’evento immancabile è la massiccia presenza dei bagarini e del merchandise tassativamente tarocco che viene offerto ad ogni anima passante…noi gentilmente decliniamo ed iniziamo ad aggirarci intorno allo stadio…abbiamo parecchio da aspettare e quindi la prima missione del pomeriggio diventa quella di trovare una qualsiasi cosa che assomigli anche solo minimamente ad una panca…una scalinata di marmo è andata più che bene.

E poi succede quello che proprio non ti aspetti… Continua a leggere…

Signori, entra il lavoro…tutti in piedi! 16 giugno 2011

Inviato da LukePet in : Chiacchiere, Comunicazioni , aggiungi un commento

Io il mio piccolo contributo economico l’ho dato…

…se anche voi siete intenzionati a farlo, cliccate qui.

Concerto Muse @ Bologna (21 Novembre 2009) 24 novembre 2009

Inviato da LukePet in : Artisti, Concerti, Musica, Recensioni, Suoni , 1 commento finora

Come ho comunicato in precedenza Sabato scorso sono stato a Bologna a godermi i Muse dal vivo. Si percepiva che l’evento era atteso da molti…nuovo album, nuove canzoni, nuovo tour, nuova scenografia…insomma gli ingredienti per un grande show c’erano tutti. E così è stato.

Muse @ Bologna

(fonte: http://www.flickr.com/photos/franfiorini/4124480510)

La trasferta “concertara” inizia ufficialmente alle 15, nel preciso istante in cui poso il mio bel fondo schiena al posto di comando della mia Multipla e parto in direzione Bologna. A questo giro gran parte del viaggio di andata lo faccio da solo, il fedele compagno con cui mi godrò il concerto entrerà in scena solo nei pressi di Cesena. Quindi per 150Km abbondanti sono solo io, la mia multipla e la mia musica…una migliore situazione di preparazione alla serata non poteva esserci.

Verso le 17 sono a Cesena. Piccolo pit-stop, carico il Fiosk e si riparte. Il viaggio verso Casalecchio Di Reno scorre liscio fino a circa 3 chilometri dall’arrivo, dove ci imbattiamo nell’inevitabile coda che porta al Futurshow Station. Tre lunghi chilometri percorsi a passo di lumaca e che mandano in frantumi i piani inizialmente previsti per la cena.

Finalmente ce la facciamo e, dopo aver pagato la bellezza di 7 (si si, ho detto 7!) euro per il parcheggio, riusciamo a schiodarci dai sedili. Una volta scesi, la prima cosa che inevitabilmente notiamo è la massiccia presenza di bagarini che presenziano ogni angolo dell’area antistante al palazzetto, cercando di attirare l’attenzione dei passanti al grido di “compro-vendo-biglietti” (il concerto è sold-out e quindi ogni biglietto disponibile si trasforma in un bene assai prezioso).

Manca circa una mezzoretta prima dell’inizio del live (previsto per le 20:30) Continua a leggere…

Concerto Afterhours @ Rimini (26 Settembre 2009) 4 ottobre 2009

Inviato da LukePet in : Artisti, Concerti, Musica, Recensioni, Suoni , aggiungi un commento

Fino ad oggi, su questo blog, non si è mai visto un resoconto di un concerto degli Afterhours…tutto ciò mi fa rendere conto di quanto tempo sia passato dall’ultimo live del gruppo milanese che ho visto (visto che PolloSky esiste oramai da tre anni). Da quando è uscito l’album “I Milanesi Ammazzano Il Sabato” per un motivo o per l’altro non sono mai riuscito ad apprezzare le ultime produzioni nella loro veste live; l’attesa occasione è però arrivata Sabato 26 Settembre…gli After hanno infatti suonato al Velvet di Rimini e finalmente sono riuscito ad andarci.

Afterhours @ RiminiGli Afterhours sono uno di quei gruppi che ho apprezzato dal vivo più e più volte (non ricordo neanche bene quante) e rimanere a secco di concerti per circa tre anni aveva fatto lievitare in me un mix di curiosità/desiderio/nostalgia nel rivederli di nuovo sul palco. L’evento ha calamitato dentro la mia Multipla la “cerchia” di compagni con cui da sempre ho condiviso le emozioni delle trasferte concertare.

Alle 19 di Sabato 26 siamo già in viaggio verso Rimini; la tecnologia ci viene incontro a questo giro, in dotazione abbiamo un navigatore nuovo fiammante (acquistoni-tomtom-xl-iq-routes) che ci eviterà di perdere minuti preziosi tra strade sbagliate e richieste di indicazioni. Abbiamo quindi tutto sotto controllo e l’andata scorrerà via tutto d’un fiato.

Alle 21:05 il motore della Multipla viene spento…siamo giunti a destinazione. L’obiettivo primario ora è recuperare i biglietti di cui siamo sprovvisti, ci mettiamo quindi subito in fila alla cassa del locale; dopo qualche minuto la cassa viene attivata e sbrighiamo la faccenda in pochi istanti.

Con i biglietti tra le mani ed un sacco di fame nello stomaco, torniamo verso la macchina…è il momento della cena. Birretta, panino/pizza, patatine e tante chiacchiere…è così che viene consumata la “classica” cena pre-concerto. Placato il languore allo stomaco ci prepariamo ad entrare…l’abbigliamento si alleggerisce e le vesciche si svuotano…pronti.

Entriamo nel Velvet e mentre ci avviciniamo al palco udiamo in maniera sempre più decisa la musica e le parole di Stefano Edda Rampoldi (http://www.myspace.com/stefanoeddarampoldi), artista spalla della serata. Ci posizioniamo nelle retrovie (pronti ad avanzare quando ce ne sarà bisogno), nel frattempo lo stage di Rampoldi continua…vengo in particolar modo colpito dalla canzone il cui testo recita “mi sono perso mentre andavo all’IKEA”, canzone davvero interessante che, in un secondo momento, scoprirò chiamarsi “Fango di Dio”.

Il set di Stefano Rampoldi si conclude ed il palco viene sistemato per accogliere gli Afterhours…dopo pochi minuti eccoli calcare la scena. Come noto, la formazione ha subito qualche variazione…rispetto all’ultimo live da me visto non c’è più Enrico Gabrielli mentre, al violino, Dario Ciffo è stato sostituito da Rodrigo D’Erasmo. C’è sempre Giorgio Ciccarelli, c’è sempre Roberto Dell’Era, c’è sempre Giorgio Prette e, soprattutto, c’è sempre l’anima Manuel Agnelli.

Il live inizia ed è “Dentro Marilyn” a rompere il ghiaccio… Continua a leggere…

Concerto Motel Connection @ Bologna (18 Settembre 2009) 21 settembre 2009

Inviato da LukePet in : Artisti, Concerti, Musica, Recensioni, Suoni , 2 commenti

Sono un camionista mancato, ora ne sono certo. Eh si, perchè mi sa che non è proprio da tutti farsi (tra andata e ritorno) circa 6 ore di viaggio per vedersi un concerto…il tutto senza riposarsi un secondo e, soprattutto, dopo aver affrontato l’intera giornata lavorativa. La mia resistenza da guidatore oramai sembra pronta a sfidare tutte le autostrade d’Italia, proprio come fanno i maestri camionisti.

Ma raccontiamola questa trasferta.

Alle 17:15 di Venerdì 18 Settembre squilla il telefono dell’ufficio in cui lavoro…è un cliente, ha un problema. Proprio quello che non volevo sentire. Devo partire per Bologna e l’orario di partenza, sulla tabella di marcia, è fissato alle 17:45. Le assistenze ai clienti sono talmente imprevedibili che potrebbero distruggere in sol boccone tutto il programma previsto…quindi alzando la cornetta mi gioco il tutto per tutto. Rispondo, ascolto, capisco il problema…apro la tele-assistenza ed immedesimandomi nello Usain Bolt del computer metto a posto tutto in pochissimi minuti. Attacco la cornetta e scappo via. Incredibile, ma sono in perfetto orario!

Stasera all’Estragon suonano i Motel Connection…si va. I compagni di trasferta faranno il loro ingresso in macchina a tappe…c’è chi sale fin dall’inizio, chi viene raccolto a metà strada e chi si trova già nelle terre emiliane. La stazione di Bologna sarà il punto di incontro per tutti quanti…ma prima ci sono circa 250 Km da percorrere.

motellive

(fonte: http://www.casasonicamanagement.it)

Il viaggio di andata scorre liscio come l’olio tra chiacchiere, musica ed il sole calante…sono quasi le 21 quando raggiungiamo il centro di Bologna. Il McDonald’s vicino alla stazione viene scelto come riferimento per la rapida cena (non so quanti anni erano che non ci mangiavo e devo dire che non mi sono perso granché). Ad un certo punto della cena prendo la mia tracolla e con fare sinistro entro in bagno trattenendomi ben oltre il tempo necessario per un semplice bisogno…tutto ciò insospettisce il resto del gruppo che si domanda cosa stia facendo; l’arcano viene svelato appena uscito…in realtà stavo semplicemente lottando con le lenti a contatto.

Nel frattempo le birre sul tavolo sono arrivate agli sgoccioli…è il momento di tornare in macchina per raggiungere l’Estragon. Continua a leggere…

Concerto Bugo + Lombroso @ San Benedetto Del Tronto (8 Agosto 2009) – Maremoto Festival 7 settembre 2009

Inviato da LukePet in : Artisti, Concerti, Musica, Recensioni, Suoni , aggiungi un commento

8 Agosto 2009. La mia estate concertara, dopo aver assistito al live dei Calibro 35 in quel di Luglio, è caratterizzata da un altro evento. San Benedetto Del Tronto, Maremoto Festival (www.maremotofestival.it), Bugo + Lombroso…si va.

5580_1097878487667_1247785920_234309_5128851_n

Anche a questo giro la location non è poi così distante da casa e quindi ci mettiamo in modalità “easy-trip” ed affrontiamo il tutto con la dovuta calma.

Mentre il sole si accinge a nascondersi dietro le colline, noi appoggiamo le nostre belle natiche sui sedili della macchina e partiamo in direzione San Benedetto. Idealmente ce la saremmo cavata con una trentina di minuti di percorso ma il traffico ci mette del suo ed il tempo si dilata un pò…ma non tanto da farci salire quell’ansia tipica di quando devi fare le cose in fretta, il margine a disposizione è ancora ampio.

Usciti dall’autostrada imbocchiamo il lungomare sanbenedettese affidandoci al nostro senso dell’orientamento per trovare il luogo del concerto. Andiamo avanti con la tipica insicurezza di chi pensa di aver preso la strada sbagliata…ma non è così. E’ il buon Vega infatti che, tra una palma e l’altra, scorge qualcosa che somiglia molto ad un palco. Frenata-perlustrazione-conferma…è la location del Maremoto Festival.

Parcheggiamo in un’area poco distante, giusto il tempo di dotarsi di panino con porchetta per cenare e dopo pochi minuti siamo già nei pressi del palco.
Continua a leggere…

Concerto Calibro 35 @ Lido di Fermo (24 Luglio 2009) 27 agosto 2009

Inviato da LukePet in : Artisti, Concerti, Musica, Recensioni, Suoni , aggiungi un commento

Non capita tutti i giorni di arrivare ad un concerto in bicicletta…anzi, se si escludono le serate ad ascoltare cover-band/tribute-band/gruppi-locali, credo che questa sia stata la prima volta in cui sono andato a vedere un concerto tosto (di quelli che mi piacciono veramente) spostandomi in bici. E tutto ciò fa presagire che la location non era poi così distante da casa mia e difatti è bastata una pedalata di circa venti minuti per arrivare a destinazione.

Ma procediamo con ordine.

E’ Venerdì 24 Luglio e ci sono i Calibro 35 in concerto allo stabilimento “Big Fish” di Lido di Fermo. E’ estate, la macchina sta facendo la muffa e la bici è operativa al 100%…un attimo di elaborazione ed il dado è tratto: si va al concerto in bici.

IMG_4969
(fonte: http://nonhotempoeperdotempo.blogspot.com)

Questa volta quindi niente eroiche trasferte: cena a casa, preparazione in completo relax, si monta in sella, qualche pedalata e ci siamo. Un palco, una cospicua folla e tutto intorno metri quadrati di spiaggia…tre elementi che inquadrano chiaramente l’atmosfera.

Per chi non li conoscesse spendo due parole su questa giovane e promettente realtà italiana che risponde al nome di Calibro 35. I componenti del gruppo sono Luca “Nano” Cavina, Enrico Gabrielli, Massimo Martellotta, Fabio Rondanini e Tommaso Colliva (quest’ultimo con il particolare ruolo di seguire il progetto in produzione e di coordinare le proiezioni durante i concerti); nella loro pagina MySpace, l’obiettivo del progetto viene così descritto: “interpretare il repertorio delle soundtracks italiane cercando di farle proprie ma al contempo rimanendo fedeli e rispettosi all’opera dei grandi Maestri”…e dopo averli ascoltati posso senza dubbio affermare che ci stanno riuscendo in pieno. Se volete saperne di più andate pure qua: http://www.myspace.com/calibro35.

Continua a leggere…

Concerto Primal Scream @ Venaria Reale (10 Luglio 2009) – Traffic Free Festival 16 luglio 2009

Inviato da LukePet in : Artisti, Concerti, Musica, Recensioni, Suoni , 3 commenti

Mi ero ripromesso di tornare al Traffic quest’anno e l’aspettativa è stata mantenuta…come di consueto ecco il resoconto della giornata.

Venerdì scorso zaino in spalla e svegli alle prime luci dell’alba affrontiamo il lungo viaggio verso Torino. Alle 5:34 mettiamo piede sul primo dei due treni che ci porterà in Piemonte; il suolo torinese verrà toccato alle 13:40, circa otto ore dopo. Il viaggio di andata, nonostante la lunga attesa, scorre tranquillo…l’unico inconveniente è dato dall’area condizionata della carrozza regolata a temperature artiche che ci indurrà a cambiare vagone dopo qualche ora di viaggio…la gola iniziava a risentirne.

Appenna sceso dal treno noto subito che la stazione di Torino è in piena ristrutturazione, rispetto a due anni fa si presenta decisamente meglio. Dopo l’immancabile tappa in bagno ci immergiamo nel cuore di Torino; facciamo una piccola perlustrazione attraversando Piazza San Carlo ed arrivando al Palazzo Reale. Lì vicino troviamo un piccolo parco, l’ideale per concedersi un pò di tregua dal sole…ci piazziamo su un fresco manto erboso e consumiamo uno spuntino. Dopo un pò riprendiamo il cammino; l’intenzione è di tornare alla stazione Porta Nuova da cui prenderemo l’autobus che ci porterà a Venaria Reale, ma immancabilmente ci smarriamo tra le vie torinesi ed invece di ritrovarci a Porta Nuova ci ritroveremo alla stazione di Porta Susa.

A quel punto cerchiamo di fare un pò mente locale richiamando il senso dell’orientamento che è in noi e con l’aiuto di qualche indicazione chiesta per strada ritroviamo la retta via. Arrivati a Porta Nuova facciamo una rapida scansione delle fermate dell’autobus in cerca della linea 11 (quella che porta a Venaria)…la troviamo, facciamo il biglietto e pochi secondi dopo siamo a bordo.

Una ventina di minuti (o forse meno) e siamo a Venaria Reale. La zona si presenta già molto tranquilla e con del bel verde nei dintorni, ma ancora c’è da trovare la Reggia…è lì che si terrà il concerto. Non l’ho ancora detto, ma l’obiettivo finale di tutta questa trasferta è la visione (per la prima volta) del live dei Primal Scream. Sono loro gli headliner della serata.
Immagine anteprima YouTube

(fonte: http://www.youtube.com/user/lordevol)

Ci aggiriamo un pò per Venaria Reale seguendo le indicazioni esposte Continua a leggere…

Video del Google Developer Day 14 novembre 2008

Inviato da LukePet in : Chicche, Documenti, Informatica, Internet, Multimedia, Prodotti, Siti, Sviluppo, Tutorial, Web , aggiungi un commento

Ieri Google Italia ha inserito su YouTube, diversi video dei seminari svolti al Google Developer Day lo scorso 21 Ottobre a Milano. Io c’ero stato ed avevo scritto il mio bel resoconto in questo post: chiacchiere-due-parole-sul-developer-day-di-google.

Se qualcuno fosse interessato a seguire alcuni dei seminari seduto comodamente davanti al proprio monitor può dare un’occhiata qui: http://www.youtube.com/user/GoogleItalia; l’unico inconveniente è che questa volta non c’è modo di usufruire della traduzione simultanea.

Io mi limito a riportarvi il contributo video del seminario sulla geolocalizzazione che ho trovato piuttosto interessante, ben fatto; credo sia stato l’unico puramente in italiano. Eccolo:

Immagine anteprima YouTube

Per il resto vi basta visitare il canale YouTube di Google Italia.

Buona visione.