Twitter Profile
salta alla navigazione

I 10 album della mia vita 14 settembre 2014

Inviato da LukePet in : Artisti, Chiacchiere, Musica, Recensioni, Suoni , aggiungi un commento

Se negli ultimi tempi avete spulciato Facebook vi sarete resi conto di come le “catene” culturali siano parecchio in voga…tra libri e musica è pieno di classifiche. La nomination è arrivata anche a me…ed ho pensato: “Perché no? Adesso (visto che è una vita che non ci scrivo) ci faccio un bel post sul blog”

Il tema è questo: “Top Ten Album of My Life” (si, scritto in inglese fa molto più figo)

Ora, sono pronto a buttar giù la mia lista…ma prima, istruzioni per l’uso:

  • Regola n.1: Un solo album per artista (altrimenti rischio di intasare l’elenco con 3-4 nomi tutti)
  • Regola n.2: L’ordine in cui li metto non è un ordine di preferenza, ma un ordine cronologico (quindi, sia chiaro, non è detto che un album che mi piaceva a 10 anni mi piaccia tuttora!)

Perché queste regole? …fondamentalmente perché il post è mio e faccio un po’ come cavolo mi pare.

01) 883 – Nord Sud Ovest Est (1993)
Ebbene sì, da piccolo ero in fissa con gli 883…e ancora oggi ho buttata da qualche parte la musicassetta originale di “Nord Sud Ovest Est”.

02) Elio e Le Storie Tese – Eat The Phikis (1996)
Ahhh la festa delle medie…ahhh gli Elii…ahhh che grandi.

03) Subsonica – Amorematico (2002)
Uno dei ricordi più nitidi che porto con me? Il giorno in cui andai ad acquistare questo CD…mammamia quanto ero gasato.

04) Afterhours – Quello Che Non C’è (2002)
Già…il 2002 è stato un anno di grandi cotte musicali…con questo album è iniziata anche quella per gli After.

05) Muse – Absolution (2003)
Ci sono periodi della tua vita in cui senti forte il bisogno di sfogare tutto quello che hai dentro, in cui vuoi accarezzare la “distorsione” delle cose…poi senti un pezzo come “Stockholm Syndrome” e capisci che quello è il treno che devi prendere.

06) Depeche Mode – Playing The Angel (2005)
La storia è più o meno questa qua: avevo ascoltato la raccolta di singoli 86-98 e da allora non li ho più lasciati…quando ho comprato “Playing The Angel” ho capito che avevo fatto bene.

07) LCD Soundsystem – Sound Of Silver (2007)
Gli LCD mi hanno preso, mi hanno strapazzato e poi si sono sciolti…non li perdonerò mai per questo. Bastardi.

08) Primal Scream – Beautiful Future (2008)
Sai quanto ascolti un album e lo senti in piena sintonia con il tuo stato d’animo? Ecco, al primo ascolto di “Beautiful Future” è stato più o meno così.

09) Bruce Springsteen – Wrecking Ball (2012)
Diciamo che il boss io l’ho amato da quando in macchina di mio padre ho sentito per la prima volta “Murder Incorporated” (avrò avuto una decina d’anni, credo)…poi due anni fa è uscito “Wrecking Ball” ed ho pensato: “Cazzo, questo non sbaglia un colpo”.

10) Lo Stato Sociale – Turisti Della Democrazia (2012)
La “scoperta” più recente che ho fatto…in un periodo in cui faticavo ad entusiasmarmi per la nuova musica che sentivo intorno, sono arrivati loro. Lunga vita allo Stato.

Queste sono le mie 10 scelte, ce ne sarebbero veramente tanti altri che meriterebbero una citazione ma non c’è spazio e bisogna tagliare (è un lavoro sporco ma qualcuno deve pur farlo).

La prassi vorrebbe che adesso io facessi delle nomination, ma sono pigro e non ho voglia…e poi ste catene prima o poi bisogna farle finire…o no? Mettiamola così, chiunque legga questo post ed abbia voglia di scriverne uno simile è “nominato”…buona “top ten”!

Alzati e cammina 6 giugno 2014

Inviato da LukePet in : Artisti, Canzoni, Multimedia, Musica, Suoni , aggiungi un commento

Welcome back sonici…mi siete proprio mancati.
Immagine anteprima YouTube

(Subsonica – Lazzaro)

Solo per veri #gazebers 18 aprile 2014

Inviato da LukePet in : Canzoni, Chiacchiere, Multimedia, Musica, Tributi , aggiungi un commento

Uno dei pezzi più giusti del momento, per una delle trasmissioni TV più belle degli ultimi anni.
Immagine anteprima YouTube

Clip del momento #055 – Arcade Fire 9 gennaio 2014

Inviato da LukePet in : Artisti, Canzoni, Multimedia, Musica, Rubriche, Suoni , aggiungi un commento

Un clip? un live? …chi può dirlo. In tutto questo ci sono solo due certezze…

  1. Gli Arcade Fire non sbagliano un clip
  2. Spike Jonze non sbaglia un clip
Immagine anteprima YouTube

[ Arcade Fire - Afterlife / Director: Spike Jonze ]
(fonte: www.youtube.com/user/YouTube)

Buona visione.

Canzoni del momento #105 5 gennaio 2014

Inviato da LukePet in : Artisti, Canzoni, Musica, Recensioni, Rubriche, Suoni , aggiungi un commento

Una cinquina di pezzi dal passato per sfondare con grinta nel 2014…

Sex Bob-Omb – We Are Sex Bob-Omb
perché questi due minuti sporchi e grezzi sono spaventosamente energici…sia benedetto Scott Pilgrim

Black Rebel Motorcycle Club – Conscience Killer
perché questi ragazzi americani se lo meritano, ci sanno fare e mi danno sempre grosse soddisfazioni

Butthole Surfers – Birds
perché succede che mentre ti bevi una birra al pub arriva questo pezzo e ci rimani sotto

The Subways – Oh Yeah
perché Charlotte che canta “God bless your soul girl / Now you got the whole world / I’m on my way now / I’ll get there somehow” vale tutto il pezzo

Primal Scream – City Slang
perché appena l’ho ascoltato ho pensato “cazzo, figo sto pezzo dei Primal”, poi ho scoperto che è una cover dei Sonic’s Rendezvous Band…ma resta figa uguale

Buon ascolto.

Clip del momento #054 – Bruce Springsteen 13 ottobre 2013

Inviato da LukePet in : Artisti, Canzoni, Multimedia, Musica, Rubriche, Suoni , aggiungi un commento

Bello bello bello…nient’altro da aggiungere.

Immagine anteprima YouTube

[ Bruce Springsteen - Dream Baby Dream / Director: Thom Zimny ]
(fonte: www.youtube.com/user/BruceSpringsteen)

Buona visione.

Live Groova #013 – “Radiohead” 2 settembre 2013

Inviato da LukePet in : Artisti, Canzoni, Concerti, Multimedia, Musica, Rubriche, Suoni , aggiungi un commento

Questa almeno una volta al giorno va ascoltata…è la regola.

Immagine anteprima YouTube
[ Radiohead - Reckoner / Live From The Basement ]
(fonte: www.youtube.com/user/IIIphaserIII)

Concerto Muse @ Roma (6 Luglio 2013) 11 luglio 2013

Inviato da LukePet in : Artisti, Concerti, Musica, Recensioni, Suoni , 1 commento finora

In vita mia di concerti ne ho visti un bel po’…nei club, nelle piazze, nei parchi, nei palazzetti, nei teatri…ma gli stadi ancora mi mancavano; probabilmente perché i miei gusti si sono sempre tenuti un po’ a distanza dalla cosiddetta zona “mainstream”, cercando di privilegiare le realtà musicali meno “popolari”…e quindi le grandi arene non sono mai state proprio a portata di mano. Ma se c’è un gruppo che mi è sempre piaciuto (e leggendo le pagine di questo blog lo si può facilmente capire) e che oramai riempie stadi ad ogni data, beh quelli sono i MuseSabato scorso hanno suonato allo Stadio Olimpico di Roma…io ci sono stato e questo è il resoconto della giornata (e del mio primo concerto visto in uno stadio).

Quando si ha a che fare con un evento così grande di positivo c’è che sicuramente non mancano le trasferte organizzate per andarci…per il viaggio verso Roma quindi ci si affida ad un comodo bus che ci porterà diretti allo stadio, per poi riportarci a casa a fine concerto. La trasferta inizia ufficialmente intorno alle 11 di Sabato mattina, il suolo romano verrà toccato circa 4 ore dopo, nel primo pomeriggio.

Raggiunta l’area di ingresso allo stadio, la prima cosa che notiamo è la lunghissima fila di gente che attende l’apertura dei cancelli, dopotutto la data è sold-out e ci sarà sicuramente battaglia per la conquista delle prime file; noi non ci preoccupiamo, anche perché abbiamo i posti in curva…che dal punto di vista della visuale non sono proprio il massimo (anzi diciamo pure che fanno cagare) però, per lo meno, ti consentono di prendertela comoda prima di entrare…niente non è.

Muse @ Roma - Stadio Olimpico

(fonte: www.flickr.com/photos/pollosky/9248839363/)

Vista la portata dell’evento immancabile è la massiccia presenza dei bagarini e del merchandise tassativamente tarocco che viene offerto ad ogni anima passante…noi gentilmente decliniamo ed iniziamo ad aggirarci intorno allo stadio…abbiamo parecchio da aspettare e quindi la prima missione del pomeriggio diventa quella di trovare una qualsiasi cosa che assomigli anche solo minimamente ad una panca…una scalinata di marmo è andata più che bene.

E poi succede quello che proprio non ti aspetti… Continua a leggere…

Canzoni del momento #104 4 maggio 2013

Inviato da LukePet in : Artisti, Canzoni, Musica, Recensioni, Rubriche, Suoni , aggiungi un commento

Non c’è niente da fare…spesso nei film la marcia in più la mettono le colonne sonore…e se ci sono dei fuoriclasse a comporle allora vinci facile.

Jónsi – We Bought A Zoo (da “La Mia Vita è uno Zoo”)
Ho sempre pensato che se metti in un film un pezzo dei Sigur Rós (ndr. Jónsi è il cantante/chitarrista della band) sei un paraculo, funziona sempre…e bada bene, io ti ringrazio di essere un paraculo.

Eddie Vedder – Society (da “Into The Wild”)
Non è la prima volta che segnalo un pezzo tratto dalla colonna sonora di “Into The Wild”, sarebbe da elencare tutta la tracklist…è l’abc delle soundtrack “super-azzeccate”. Pietra miliare.

Hans Zimmer – Despair (da “Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno”)
Qui invece c’è l’impeto, la tensione, il mistero e la speranza…tutto in un tumultuoso crescendo di adrenalina che si sprigiona…applausi per Zimmer.

Paul Kalkbrenner – Azure (da “Berlin Calling”)
Qui c’è la dimostrazione che se sai mettere note e suoni nel modo giusto, non importa che tu lo faccia con un PC o con degli strumenti, il risultato sarà sempre eccellente.

Mychael Danna – The Mighty Rio Grande (da “Moneyball – L’Arte di Vincere”)
Non ho la più pallida idea di come descrivere questo pezzo…vi dico solo che se lo mette nelle cuffie mentre percorrete in bicicletta il lungomare osservano il sole calante all’orizzonte, beh rischiate di schiantarvi da qualche parte…perché vi assicuro che con la testa non siete più lì.

Buon ascolto.