Twitter Profile
salta alla navigazione

2011, un racconto fatto di hashtag 4 gennaio 2012

Inviato da LukePet in : Chicche, Curiosità, Internet, Siti, Web , trackback

Volevo segnalarvi questa cosa già da diversi gioni, ma poi mi sono dimenticato…poco male, lo faccio ora. (anche se in molti ne hanno già parlato!)

L’idea è tanto semplice quanto interessante, raccontare l’anno appena concluso attraverso gli hashtag più significativi che arrivano da Twitter. #OccupyWallStreet, #aeiouy, #150, #iSad…sono solo alcune delle keyword che compongono il muro del sito “Year In Hashtag“.

E se vi state chiedendo di cosa si tratta esattamente, ecco qualche riga esplicativa presa dal sito stesso…

Cos’è Year In Hashtag?
E’ uno sguardo sul 2011 da un punto di vista particolare: la Rete e i suoi utilizzatori.

Perché il 2011?
Perché quest’anno, per la prima volta, la maggior parte degli eventi è stata raccontata prima, meglio o esclusivamente dalla Rete.
Uno sguardo sul 2011 che non comprenda tweet, blog, fotografie e video immediatamente caricati online è uno sguardo parziale, incapace di raccontare la vera ricchezza dei tanti eventi che si sono svolti in questo lungo e intenso anno.

Vi ho incuriosito? Bè allora andate a farvi un giro qua: yearinhashtag.com