Twitter Profile
salta alla navigazione

Mockuppare…Balsamiq vs. MockFlow 27 ottobre 2009

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Internet, Servizi, Software, Sviluppo , trackback

Il bello della condivisione delle conoscenze è che puoi dare tanto agli altri e prendere altrettanto tanto da loro. Succede così che grazie alla segnalazione di un collega di lavoro e ad un messaggio di un amico che segui su Twitter vieni a conoscenza di alcuni strumenti che si lasciano subito apprezzare per la loro immensa utilità.

Questa riflessione nasce proprio da quel flusso di parole, interazioni e condivisione che mi ha portato a sperimentare l’utilizzo dei mockup software.

Si tratta di programmi che aiutano la fase di progettazione delle interfacce grafiche, permettendo di disegnare in maniera rapida i modelli dimostrativi di un’applicazione; le schermate applicative vengono create attraverso uno specifico editor che integra una libreria di oggetti preimpostati e configurabili, attraverso i quali comporre il modello della user interface…e tutto ciò aiuta non poco le varie fasi di analisi e progettazione che portano alla realizzazione di una soluzione software.

Di tool di questo genere ne esistono diversi, io ho avuto modo di provarne due ed ora vi posto le mie impressioni; le due soluzioni su cui ho messo le mani sono Balsamiq Mockups (www.balsamiq.com) e MockFlow (www.mockflow.com).

Per avere un metro di giudizio preciso e riuscire a paragonare bene i due software, ho fatto un piccolo esperimento. In pratica, ho disegnato la stessa interfaccia prima con Balsamiq e poi con MockFlow, mettendole a confronto per valutarne la resa complessiva. Qui sotto trovate ciò che ne è venuto fuori:

balsamiq_logo

balsamiq

mockflow_logo

mockflow

Il test con Balsamiq è stato condotto utilizzando la versione desktop dell’applicativo (concessa con licenza di prova), mentre con MockFlow ho utilizzato la versione free online.

Impressioni?

Bè personalmente penso che al momento Balsamiq tra le due rappresenti la soluzione più evoluta (maggiore usabilità, indicatori di posizionamento degli oggetti più precisi e qualche funzionalità in più, ne sono la prova), d’altra parte però non mi dispiace lo stile più “formale” degli oggetti MockFlow. In sostanza non penso ci sia molto altro da dire, sono comunque due ottime soluzioni…quindi la scelta è affidata esclusivamente al vostro gusto. Da questo punto di vista spero che gli screenshot che ho postato vi possano tornare utili.

Chiudo con un caldo consiglio: se non li avete mai utilizzati imparate a farlo perchè si tratta di “piccoli” strumenti che vi porteranno grande utilità.

Buon lavoro a tutti.