Twitter Profile
salta alla navigazione

Aforisma #024 – Roberto Vacca 22 maggio 2008

Inviato da LukePet in : Aforismi, Rubriche, Verba Volant , trackback

“Dopo il lungo weekend di Pasqua nel 1988, un quotidiano uscì con un titolo a piena pagina: STRAGE SULLE STRADE: 121 MORTI IN QUATTRO GIORNI.
Parecchi lettori ingenui saranno inorriditi.
Un titolo così faceva pensare a un incidente unico…e un disastro che uccide più di cento persone insieme è davvero una strage. Se, però, avessero saputo che ogni anno in Italia muoiono circa 7000 persone in incidenti di traffico, avrebbero potuto calcolare che in un giorno medio muoiono nel traffico 7000/365 = 19.2 persone. In quattro giorni scelti a caso durante l’anno, è probabile che il numero totale dei morti in incidenti su strada non si discosti molto da 19.2 x 4 = 79.
Le cose, allora, non erano tanto tragiche. A causa del traffico intenso della gente che andava in vacanza, la media dei morti in incidenti di traffico in quei 4 giorni era stata del 50% superiore alla presunta media annuale.
Non c’era da inorridire.

E’ normale che in certi giorni si stia sotto la media e in giorni di traffico più intenso si stia sopra.
La matematica necessaria per questo calcoletto è modesta. Non serve a salvarci la vita. Serve a capire meglio quel che succede, a giudicare l’obiettività di un giornale, magari, a non rinunciare a partire in auto nel periodo pasquale per il timore infondato
di stragi che non son tali.”

(tratto da “Anche tu matematico” di Roberto Vacca)

  • ha fatto più vittime la matematica che la bomba di hiroshima