Twitter Profile
salta alla navigazione

Ecco il mio nuovo PC…la potenza di calcolo mi sta gasando 10 ottobre 2008

Inviato da LukePet in : Acquistoni, Informatica, Periferiche, Prodotti, Recensioni, Tecnologia , 7 commenti

Questo post è dedicato a tutti coloro che passano intere ore davanti a siti come Hardware Upgrade o Tom’s Hardware…insomma a chi rimane a bocca aperta nel vedere componenti elettronici di ultima generazione.

Un paio di anni fa avevo comprato un personal computer piuttosto low-cost acquistando tutti i pezzi alla fiera dell’elettronica di Rimini…e fin qui tutto ok. Ma il destino ha voluto che il pc che aveva in dotazione mio padre (roba del primo dopo guerra credo) tirasse le cuoia in quest’ultima estate.
Morale della favola: il mio bel pc low-cost è diventato sua proprietà ed io ho repentinamente colto l’occasione per rifarmene uno nuovo di zecca. E visto che adesso ho un abbozzo di lavoro che ogni mese porta nelle mie tasche qualche piccola entrata ho deciso di investire in una macchina che mi facesse apprezzare al meglio le elevate prestazioni di un computer con gli adeguati attributi. Insomma, ho voluto fare un pò il porco.

Innanzitutto un doveroso ringraziamento va a MicheleOvernet che, come sempre, in queste occasioni segue diligentemente tutta l’operazione, nonchè si occupa delle fasi di assemblaggio. Tutti i componenti sono stati acquistati sotto attenta analisi…eccoli qui:

Tranquilli, se li vedete doppi non è perchè siete ubriachi ma perchè, come è oramai tradizione, ho acquistato il computer insieme al mio amico-mezzosocio-compagnoditesi Epi…praticamente abbiamo assemblato due PC fotocopia.

Comunque, nel dettaglio, come potete vedere abbiamo:

  • Una scheda madre Gigabyte 775 GA-EP45-DS3P
  • Un alimentatore LC-Power Hyperion LC8700 700W
  • Un processore Intel Quad Core Q9400
  • 4 moduli da 2GB di Memorie Ram DDR2 Corsair Dominator a 1066Mhz
  • 2 Hard disk da 500GB Western Digital GreenPower (che saranno messi in RAID 0)
  • Una scheda video Sapphire ATI Radeon HD 4850 512Mb
  • Un Masterizzatore DVD LG H20

Il tutto verrà assemblato all’interno di un case NZXT Lexa Blackline (http://www.nzxt.com/products/lexa_blackline/) che forse non è il massimo della praticità…ma di sicuro è un gran bel case; avevo la fissa delle luci verdi ed il Lexa mi ha accontentato.

Ecco una piccola documentazione fotografica che mostra l’attività di montaggio: (altro…)

Ubuntu: schermo nero durante il caricamento di Gutsy…ecco una rapida soluzione 25 ottobre 2007

Inviato da LukePet in : Chicche, Guide, Informatica, Linux, Prodotti, Software, Soluzioni , 19 commenti

E Tux scese dal cielo, mi guardo fisso negli occhi ed ordinò:
“Formatta ed installa Gutsy“…obbedisco!
Vabè, apparte gli scherzi…vi faccio il resoconto dell’installazione della nuova Ubuntu 7.10 sul mio portatile con le relative impressioni.

Qualche giorno prima dell’uscita della Gutsy ho combinato un mezzo casino con i settaggi dei permessi della cartella home…così ho pensato: “è un segno del destino”, ho deciso quindi di evitare di immergermi in procedure risolutive via shell ed aspettare un paio di giorni per poi formattare interamente la partizione Linux ed installare Ubuntu da zero. Bene bene, ecco qualche considerazione:

  • In primis tutti i vari problemini che avevo riscontrato con Feisty per far partire il live cd sul mio Toshiba M-40 (giusto per ricordare: ubuntu-feisty-vs-toshiba-m40-la-sfida) sono svaniti…la procedura di installazione viene svolta senza alcun problema.
  • Per quanto riguarda Compiz, inizialmente non funzionava (evidentemente i driver non proprietari per Ati hanno ancora qualche evidente problema)…come per Feisty anche in Gutsy i driver proprietari Ati risultano più stabili di quelli non proprietari, ma per riuscire a far girare Compiz su di essi dovete utilizzare Xgl. A tal proposito vi rimando alla mia guida: ubuntu-feisty-ati-e-compiz-e-non-ci-lasceremo-mai (colgo l’occasione per farmi i complimenti da solo perchè anche io ho ri-seguito la guida passo passo e mi sono reso conto che ho scritto un documento decisamente preciso e chiaro…bravo pollo).
  • Nel complesso posso dire che la nuova distribuzione si comporta in modo piuttosto soddisfacente…Gnome presenta qualche piccolo abbellimento e il sistema in generale sembra essere stabile e performante. Il miglioramento che ho apprezzato maggiormente riguarda la gestione dei caratteri: con Feisty per emulare il cleartype di Windows occorreva seguire una piccola ma noiosa procedura, finalmente ora con Gutsy basta andare su “Sistema->Preferenze->Aspetto->Tipi di carattere” e scegliere “Sfumatura subpixel (LCD)” per avere una visualizzazione degna di nota.
  • Tutto ok quindi…si ma c’è un”però”

(altro…)

Ubuntu: Compiz Fusion + Ati?…tutto regolare 10 luglio 2007

Inviato da LukePet in : Chicche, Guide, Informatica, Linux, Periferiche, Software, Tutorial , 3 commenti

Scrivo questo post giusto per riportarvi un feedback sull’installazione di Compiz Fusion sul mio portatile con scheda video Ati x700.

Come alcuni di voi sapranno poco tempo fa sono riuscito a far girare Compiz con i driver proprietari Ati; ho scritto anche un post in merito: http://pollosky.wordpress.com…ubuntu-feisty-ati-e-compiz.

Bene…l’altro ieri avevo “fame di effetti” e così ho deciso di provare Compiz Fusion!

Ho seguito l’impeccabile post di Pollycoke per rimuovere il vecchio Compiz ed installare il nuovo mostro: http://pollycoke.wordpress.com…ubuntu-feisty-compiz-fusion.

Quale è il mio feedback???

Positivo al 100%!!!…Compiz Funsion con i driver proprietari Ati, ed utilizzando il motore Xgl, gira alla grande!

Sono letteralmente incantato dalla miriade di effetti disponibili in questa nuova versione…sto svenendo.

Provatelo, provatelo, provatelo!

Ubuntu: Feisty, Ati e Compiz…e non ci lasceremo mai! 22 aprile 2007

Inviato da LukePet in : Chicche, Linux, Software , 28 commenti

Dunque….dove eravamo rimasti?….Ah si, avevo appena installato Feisty.

Vi avevo detto che con i driver non proprietari gli effetti desktop funzionavano ma che questi driver mi sembravano un pò instabili e meno performanti di quelli proprietari.

Oggi sono riuscito a far girare gli effetti desktop con i driver fglrx (proprietari); come?…utilizzando il server grafico Xgl (Aiglx non è supportato dai driver proprietari).

Allora, procediamo con ordine:

  • Prima di tutto dovete abilitare i driver proprietari per la scheda Ati. Con Feisty è semplicissimo: andate su “Sistema -> Amministrazione -> Gestore driver con restrizioni” ed abilitate il driver…al termine dell’installazione del driver sarà necessario riavviare il sistema.
  • Al riavvio dovreste avere il driver proprietario abilitato; per verificarlo potete andare sul terminale ed eseguire il comando fglrxinfo da cui dovreste leggere le informazioni sulla vostra scheda video. Per verificare che l’accelerazione 3D sia abilitata potete eseguire il comando fgl_glxgears (una applicazione in 3D che mostra un cubo in rotazione con delle ruote che girano al suo interno dovrebbe essere visualizzata sullo schermo) e/o eseguire il comando glxinfo | grep render (tra le informazioni stampate dovreste leggere direct rendering: yes)…ok ci siamo, a questo punto i driver sono attivi.
  • Se provate ad abilitare gli effetti desktop vedrete che non funzionano, dobbiamo quindi utilizzare il server Xgl. Io ho seguito questo tutorial: Ubuntuforums (xgl+feisty); in questa guida viene spiegato come generare una sessione di Gnome che utilizzi il motore grafico Xgl e sfrutti Beryl per gli effetti. Io ho seguito la guida solo nella parte che concerne l’impostazione della sessione Xgl, tralasciando l’installazione di Beryl in quanto voglio utilizzare Compiz (già installato in Feisty).
  • Una volta definita la sessione Xgl riavviate la grafica e scegliete dalle opzioni “Gnome with Xgl” come sessione per il login.

Se tutto è andato a buon fine avrete i vostri effetti desktop in funzione con i driver proprietari Ati.
(altro…)

Aggiornare i driver ATI in un Notebook 14 aprile 2007

Inviato da LukePet in : Chicche, Guide, Informatica, Periferiche, Soluzioni, Windows , 85 commenti

Se c’è quacuno che dispone di un notebook con scheda video ATI e vorrebbe aggiornare i driver ma non ci riesce, qui può trovare la soluzione.

In ambiente Windows se provate a scaricare ed installare in un portatile gli ultimi driver per la vostra scheda video ATI potreste avere un errore in fase di installazione con conseguente interruzione della procedura….morale della favola: non si riesce ad installare il driver.

Come fare? La soluzione consiste nel “moddare” i driver……cosa?!?!?!? e che significa????

Procediamo con ordine:

  1. prima di tutto scaricate i driver per la vostra scheda dal sito ATI ( http://ati.amd.com/support/driver.html ) a questo punto avviate l’installazione dei driver che ad un certo punto si bloccherà e darà errore. Ok…..se ora andate a vedere nel disco locale “C” vedrete che il setup ha creato una cartella denominata ATI con tutti i file per l’installazione.
  2. bene ora dovete “moddare” il driver, cioè dovete modificare i files in modo da adattarli all’utilizzo in un sistema notebook…e come? Potete usare un semplicissimo tool di cui trovate informazioni e link per il download in questa pagina: http://www.hwupgrade.it/download/file/2179.html .
  3. A questo punto avviate il ModTool selezionate la directory C:\ATI ed eseguite la procedura di modifica, dopo pochi istanti verrà avviata automaticamente l’installazione dei driver…..next-next-next…..e il gioco è fatto.

(altro…)