Twitter Profile
salta alla navigazione

Addio Google Reader, lunga vita a Feedly! 30 giugno 2013

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Internet, Prodotti, Servizi, Siti, Software, Web , aggiungi un commento

Da domani Google Reader non ci sarà più…ma fortunatamente non mancano le valide alternative.

Quando fu annunciata la notizia dello shutdown di Google Reader ci rimasi un po’ di sasso e non fu facile abituarsi all’idea; ancora non mi è chiaro il perché di questa scelta, ce se lo poteva aspettare visto che Reader negli ultimi anni è sembrato un po’ abbandonato, ma nonostante tutto era un servizio che faceva bene il suo lavoro. Probabilmente dietro a questa decisione c’è l’intenzione di puntare tutto su Google+ che, si è ben fatto, bello e figo…ma, in tutta sincerità, se non ci fosse non è che mi cambierebbe poi così tanto la vita.

E se quelli di Big G pensano che io mi cerchi le notizie tra i news feed dei social network, dove il “rumore” (commenti, notifiche, lifestream, etc.) la fa da padrone, beh si sbagliano proprio. Io voglio un servizio dove io possa selezionare e catalogare le mie fonti e dove possa consultare le news in modo veloce e “pulito”.

FeedlyE quindi? Ad oggi, quale alternativa? …una delle più gettonate si chiama Feedly; io lo tengo d’occhio da qualche mese ed ho iniziato ad utilizzarlo ufficialmente da circa due settimane.

Dopo l’annuncio della chiusura di Google Reader, Feedly ha visto un boom di nuovi iscritti e ce la sta mettendo tutta per sfruttare questa occasione ed affermarsi come alternativa principale a Reader.

In questi ultimi mesi il servizio è notevolmente migliorato ed è ancora in evoluzione; rispetto a Google Reader ha un layout decisamente più bello ed apprezzabile anche se alcune features importati (una su tutte la ricerca interna) ancora mancano…ma basta dare un’occhiata alla pagina dedicata ai feedback per capire che queste mancanze verranno colmate a breve.

Feedly è disponibile sia con interfaccia puramente web, sia come applicazione per dispositivi Android e iOS…se siete utenti Windows 8\Windows Phone potete utilizzare Nextgen Reader che da pochi giorni ha implementato la possibilità di sincronizzazione con i feed di Feedly.

Io Feedly lo utilizzo intensamente oramai da qualche settimana ed il mio giudizio è senza dubbio positivo…l’unica cosa di cui sento veramente la mancanza è la ricerca interna ai feed che è una feature già pianificata e quindi arriverà presto.

In definitiva, tirando le somme, pollice alto per Feedly…e se volete provarlo vi basta andare su feedly.com.

Chiedilo a Questioner 22 novembre 2011

Inviato da LukePet in : Chiacchiere, Chicche, Informatica, Internet, Servizi, Web , aggiungi un commento

Ricevo e vi rigiro con piacere una segnalazione.

Quando si tratta di promuovere giovani idee che si affacciano in rete non ci si può di certo tirare indietro; soprattutto se la richiesta ti arriva dal team che l’idea l’ha creata.

Vi volevo quindi velocemente segnalare il servizio Questioner; una sorta di “Yahoo! Answers!” che in più integra funzionalità di social networking. L’idea è quella di agevolare l’utente nella pubblicazione dei propri quesiti, opportunamente categorizzati e con la possibilità di relazionarsi con gli altri utenti.

Il sito è ancora “acerbo” e chiaramente deve crescere; ma si tratta comunque di un servizio dagli ottimi presupposti ed auguro al team di trovare i giusti consensi in rete.

Se volete dargli un’occhiata, vi basta cliccare qui: www.questioner.it

In bocca al lupo!

Bye Bye Vcast 4 agosto 2011

Inviato da LukePet in : Chiacchiere, Chicche, Internet, Servizi, Web , 1 commento finora

Vcast chiude…e la cosa mi mette un po’ di tristezza, perché il servizio funzionava bene e lo usavo con regolarità. Dal 9 Agosto non ci sarà più. Questo il comunicato inviato a tutti gli iscritti:

Caro utente,
dopo anni di onorato servizio, Vcast e la funzionalita’ FaucetPVR hanno terminato la propria missione di sperimentazione e il giorno 9 Agosto 2011 il progetto verra’ definitivamente chiuso.

In questi anni abbiamo imparato molto, anche grazie a tutti voi, senza i quali il servizio non sarebbe potuto diventare funzionale.

Vi ringraziamo sinceramente per questi anni trascorsi insieme, per la vostra fedelta’ e pazienza dimostrata.

Molti utenti ci hanno chiesto di indircargli quali servizi possono sostituire Vcast, in realta’ servizi analoghi di registrazione TV su Internet a nostra conoscenza non ne estistono piu’, NextTV di Telecom Italia ha chiuso il trial il 2 Agosto e anche Bong.Tv ha cessato la registrazione dei canali italiani da tempo.

Per un ambito piu’ ridotto relativo alla sola gestione dei podcast e delle radio DriveCast (http://drivecast.eu) rappresenta una ottima soluzione.

Per chi vuole la vita facile e non complicarsela con le varie chiavette USB da collegare al PC e con i loro programmi di registrazione, la BLOBBOX (http://bit.ly/pCNE9M) e’ una ottima alternativa, e gli sviluppatori prevedono di introdurre la programmazione delle registrazioni da web entro l’ autunno.

Con sincera stima,
Il Vcast Team.

Che dire…grazie per l’ottimo servizio che ci avete offerto.

Canzoni nei film…ecco come scovarle 10 maggio 2011

Inviato da LukePet in : Canzoni, Chicche, Informatica, Internet, Servizi, Siti, Web , 1 commento finora

Ho da poco scoperto un sito piuttosto utile…ci scappa una segnalazione al volo.

What SongQuante volte avete sentito una canzone in un film (in una precisa scena del film) e vi siete chiesti chi fosse l’autore e quale fosse il titolo del brano? Bè, penso che sia capitato un po’ a tutti…ed è qui che entra in gioco What Song.

Di cosa si tratta? …di un servizio tanto semplice quanto prezioso; il sito raccoglie un ricco catalogo di film, per ogni pellicola sono elencate le descrizioni delle scene principali e per ogni scena vengono messe in evidenza le canzoni che hanno fatto da colonna sonora.

Niente di più pratico, vi basta cercare il film che avete visto, individuare la scena e scoprire il titolo della canzone che tanto volevate sapere.

Per toccare con mano, vi basta cliccare qui: www.what-song.com

Buona esplorazione.

Firefox: LastPass…uno di quei servizi che tanto mi piace 6 febbraio 2011

Inviato da LukePet in : Chicche, Firefox, Informatica, Internet, Linux, Prodotti, Servizi, Software, Web, Windows , aggiungi un commento

Ho installato LastPass sul mio Firefox oramai da un paio di settimane e dopo vari giorni di utilizzo devo dire che il servizio si sta conquistando la mia personalissima benevolenza.

Prima di tutto, per chi non sapesse di cosa si tratta, ecco qualche riga esplicativa:
“LastPass è un programma freeware per la gestione delle password web, viene sviluppato dall’omonima azienda. È disponibile come componente aggiuntivo per Internet Explorer, Firefox, Safari e Chrome. Vi è anche un bookmarklet LastPass per altri browser…Le Password vengono crittografate in un file locale, per essere poi caricate sui server di LastPass e sincronizzate con gli altri browser. LastPass opzionalmente può anche occuparsi di riempire automaticamente i form di login.” (da Wikipedia)

Ora, detto ciò, non è che vi debba spiegare più di tanto…vi dico solo che adesso c’è un’unica password che mi devo ricordare e che, da qualunque postazione io mi connetta, mi basta fare il login con il mio account LastPass ed ho già le porte spianate a tutti gli altri siti cui solitamente accedo. Provare per credere.

Se la cosa vi interessa ecco qualche link per approfondire la questione:

E la memoria ringrazia.

Firefox: Xmarks…1 2 3 libera! 10 ottobre 2010

Inviato da LukePet in : Chicche, Firefox, Informatica, Internet, Servizi, Software, Web , aggiungi un commento

Ne parlai nel lontano 2007 qui e lo scorso anno qui. La notizia che ho letto qualche giorno fa sulla prevista chiusura del servizio mi ha gettato un pizzico di amarezza addosso…dopo anni di felice utilizzo provo una strana sensazione di “affetto” per questa estensione. Sto parlando di Xmarks.

XmarksMa ripercorriamo con ordine…circa 10 giorni fa mi arriva una mail che sostanzialmente mi comunica che “Xmarks will be shutting down our free browser synchronization services on January 10, 2011″…prime sensazioni: disappunto, incredulità, amarezza…il tutto espresso in questo emblematico tweet http://twitter.com/#!/LukePet/status/25969072278.

Inizio subito a pensare alle eventuali alternative…la prima che mi viene in mente è Firefox Sync, che sostanzialmente fa la stessa cosa di Xmarks ma che (a quanto sembra) non integra una funzionalità che per il sottoscritto è quasi fondamentale…ovvero la possibilità di impostare dei profili di sincronizzazione. Attualmente il mio flusso di sincronizzazione si divide tra il profilo “Work” (impostato sul pc che ho nell’ufficio dell’azienda in cui lavoro), in cui sincronizzo tutti i bookmarks strettamente legati all’attività lavorativa, ed il profilo “Home”, che racchiude tutti gli altri segnalibri più “privati”.

Un altro punto di svantaggio è che Firefox Sync è strettamente legato al browser di casa Mozilla (il che non sarebbe neanche un così grosso problema visto che uso praticamente solo quello), ma lasciarsi un grado di libertà per gestire la sincronizzazione anche sugli altri browser (vedi Chrome, Safari, Explorer) è sempre cosa buona…per la serie “non si sa mai”.

A questo punto mi dico “no! non posso fare a meno di Xmarks!”… Continua a leggere…

aNobii: una bella idea per un nobile network 5 maggio 2010

Inviato da LukePet in : Chicche, Internet, Servizi, Siti, Web , aggiungi un commento

Nel web oramai sbocciano nuovi network ogni giorno…la quasi inconsapevole esigenza di ognuno di noi di esprimere la propria opinione su ciò che più ci piace, alimenta quel continuo flusso di condivisione su cui germogliano nuove reti. C’è n’è per tutti i gusti…per chi ama chiacchierare, per chi ama la musica, per chi ama confrontarsi a livello professionale…insomma c’è un po’ di tutto.

In tutto questo marasma di condivisioni non è sempre facile mettere a fuoco una semplice e buona idea per costruire un servizio originale ed utile. Proprio per questo volevo metterne in particolare evidenza uno, il suo nome è aNobii e lo trovate all’indirizzo www.anobii.com.

Che cos’è aNobii? Chi meglio di Wikipedia può spiegarcelo:
“aNobii è una rete sociale su Internet (Internet social network) dedicata ai libri.

Gli utenti iscritti possono mettere in linea la propria libreria attraverso i codici ISBN o un motore di ricerca interno, condividendo recensioni, commenti, votazioni, dati sull’acquisto e sulla lettura, lista dei desideri e suggerimenti con altri utenti, direttamente o attraverso gruppi.”

Chiaramente, da buon web-ofilo, non potevo che esserne attratto…così mi sono iscritto ed ho aggiunto un po’ di libri che ho sulla mensola della camera (www.anobii.com/lukepet/books). L’impressioni generali che ho avuto sono state più che positive…trovo che sia un prezioso servizio per sostenere quella cosa di cui abbiamo tanto bisogno che si chiama CULTURA.

Tra le altre cose, il sito permette di creare dei simpatici badge da mettere sul proprio blog…tipo questo qua: Continua a leggere…

Mockuppare…Balsamiq vs. MockFlow 27 ottobre 2009

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Internet, Servizi, Software, Sviluppo , aggiungi un commento

Il bello della condivisione delle conoscenze è che puoi dare tanto agli altri e prendere altrettanto tanto da loro. Succede così che grazie alla segnalazione di un collega di lavoro e ad un messaggio di un amico che segui su Twitter vieni a conoscenza di alcuni strumenti che si lasciano subito apprezzare per la loro immensa utilità.

Questa riflessione nasce proprio da quel flusso di parole, interazioni e condivisione che mi ha portato a sperimentare l’utilizzo dei mockup software.

Si tratta di programmi che aiutano la fase di progettazione delle interfacce grafiche, permettendo di disegnare in maniera rapida i modelli dimostrativi di un’applicazione; le schermate applicative vengono create attraverso uno specifico editor che integra una libreria di oggetti preimpostati e configurabili, attraverso i quali comporre il modello della user interface…e tutto ciò aiuta non poco le varie fasi di analisi e progettazione che portano alla realizzazione di una soluzione software.

Di tool di questo genere ne esistono diversi, io ho avuto modo di provarne due ed ora vi posto le mie impressioni; le due soluzioni su cui ho messo le mani sono Balsamiq Mockups (www.balsamiq.com) e MockFlow (www.mockflow.com).

Per avere un metro di giudizio preciso e riuscire a paragonare bene i due software, ho fatto un piccolo esperimento. In pratica, ho disegnato la stessa interfaccia prima con Balsamiq e poi con MockFlow, mettendole a confronto per valutarne la resa complessiva. Qui sotto trovate ciò che ne è venuto fuori:

balsamiq_logo

balsamiq

mockflow_logo

mockflow

Il test con Balsamiq è stato condotto utilizzando la versione desktop dell’applicativo (concessa con licenza di prova), mentre con MockFlow ho utilizzato la versione free online.

Impressioni? Continua a leggere…

Scoprendo Gmail… “giocare” con i filtri 2 settembre 2009

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Internet, Servizi, Tutorial, Web , 1 commento finora

Non so se questa cosa che sto per dire sia già scritta da qualche altra parte, sta di fatto che io l’ho scoperto oggi e quindi lo condivido volentieri sul blog. Vi dico subito di cosa sto parlando.

Gmail è diventato il centro di smistamento di tutte le mie mailbox, con una sola pagina controllo la posta di cinque operatori differenti…quindi le e-mail giornaliere che arrivano sono davvero parecchie.

Come molti sapranno Gmail permette di impostare delle etichette da associare alle mail sulla base di specifici criteri; quando ad esempio si imposta la lettura delle mail da un altro account di posta, è possibile definire una label per etichettare tutte le mail che provengono da quell’account. Io chiaramente l’ho fatto e mi sono ritrovato tutte le mail classificate in base al servizio da cui provengono…mail etichettate ‘Alice’, mail etichettate ‘Yahoo’ e così via.

Ma ancora non ero abbastanza soddisfatto.

Oltre ad una suddivisione tecnica ricercavo una classificazione più “semantica”; così oggi ho smanettato un pò con i filtri ed in pochi istanti sono riuscito ad ottenere quello che volevo. In pratica ecco cosa ho fatto…

Volevo raggruppare in modo rapido tutte le mail provenienti da Facebook e MySpace così ho creato una nuova etichetta (Impostazioni -> Etichette) e l’ho chiamata ‘SocialNetworks’. A questo punto sono andato nella sezione Filtri ed ho creato un nuovo filtro impostando come criterio una selezione sugli indirizzi dei mittenti ed associando a tale selezione l’etichetta appena creata.

Ecco un paio di screenshot che rendono meglio l’idea (cliccate sulle immagini per vederle nel formato originale):

Gmail - Impostazioni01
Gmail - Risultati di ricerca 02
La chiave di tutto sta nel filtro (*facebook*.com) OR (*myspace.com), che sulla base dei domini degli indirizzi mittenti seleziona l’insieme delle mail cui associare l’etichetta.

Visto che la cosa sembra funzionare bene c’ho preso gusto ed ho creato qualche altra nuova etichetta in grado di raggruppare le mail secondo una logica ben precisa. Una su tutte, ad esempio, l’etichetta ‘Informatica’ che viene associata a tutte le mail provenienti dai siti prettamente dedicati alla programmazione, al software e all’hardware. Con grande soddisfazione quindi sono riuscito a migliorare sensibilmente la navigabilità all’interno delle tante mail in arrivo.

Quello che ho mostrato in questo post a molti potrebbe essere già noto ma se anche voi, come me, fino ad oggi avete sottovalutato le potenzialità dei filtri di Gmail allora questo breve tutorial potrebbe esservi utile.

Buone etichettature.