Twitter Profile
salta alla navigazione

Visual Studio: documentare il proprio codice sorgente 26 maggio 2010

Inviato da LukePet in : Chicche, Documenti, Guide, Informatica, Prodotti, Software, Sviluppo, Tecnologia, Tutorial, Windows , 2 commenti

Ecco un altro post che attraversa il versante più “tecnico” dei contenuti di questo blog. Dopo averne già parlato poco tempo fa, torno ad affrontare l’argomento Visual Studio…e per la precisione: “Visual Studio & documentazione del codice”.

Qualche settimana fa mi sono deciso a produrre un po’ di documentazione tecnica in riferimento ad un progetto che sto portando avanti dove lavoro, così mi sono messo a ricercare una soluzione che mi soddisfacesse. Dopo qualche test sono riuscito a trovare una configurazione ideale per tenere allineata la documentazione del mio codice sorgente. Ora, visto che in rete (aldilà di qualche discussione) non ho trovato grossi tutorials a riguardo, riporto in questo post tutte le linee guida che ho seguito. Magari può tornare utile a qualcuno.

Punto 1° – Commentare sempre il codice!

Avere del codice ben commentato è fondamentale, se poi i commenti sono ben strutturati sarà possibile integrarli nella propria documentazione senza problemi. Insomma, abituatevi a fare una cosa come questa:
/// <summary>
/// This is MyFunction
/// </summary>
/// <param name="param1">First parameter</param>
/// <param name="param2">Second parameter</param>
/// <returns>My return value</returns>
public int MyFunction(string param1, double param2)
{
}

per avere un’idea più chiara dei tags che potete sfruttare nella scrittura dei vostri commenti buttate un occhio qua: Recommended Tags for Documentation Comments.

Punto 2° – Impostare le proprietà del progetto

Per ogni class library della vostra solution dovete abilitare la generazione del file XML di documentazione; per farlo andate nella finestra delle proprietà e spuntate la voce “XML documentation file”, come mostrato qui sotto: Continua a leggere…

WordPress: personalizzare le icone del plugin Sociable 14 settembre 2009

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Internet, Prodotti, Software, Sviluppo, Tutorial, Web , 13 commenti

E’ già da un pò che mi sono adoperato per fare un piccolo restyling alle icone di condivisione per i post di questo blog…ed il risultato è ormai da tempo ben visibile in coda ad ogni post. Giusto per essere più chiari, ecco di cosa sto parlando:

NewSociable

L’immagine soprastante mostra il riquadro utilizzato per la condivisione dei post sui principali servizi di comunicazione web. Dal punto di vista funzionale tutto è gestito dal plugin Sociable, che permette di selezionare da un elenco di servizi disponibili quelli per i quali si vuole predisporre il collegamento rapido per la condivisione.

Nulla da eccepire quindi, Sociable il suo lavoro lo svolge egregiamente…ma dal punto di vista grafico così com’era non mi convinceva; di default le icone mi sembravano troppo piccole e poco “interessanti”. Tutto ciò mi ha spinto a dare una ritoccata all’aspetto grafico, ottenendo il risultato mostrato nell’immagine precedente…non c’è voluto molto, qualche nuova icona ed un ritocco al foglio di stile ed il gioco è fatto.

Ora per la gioia di tutti gli smanettatori grafici espongo con chiarezza i passi da seguire per ottenere il mio stesso risultato:

1) Prima di tutto, chiaramente, installate il plugin Sociable (http://wordpress.org/extend/plugins/sociable). Fatto?

2) Dal pannello di configurazione del plugin selezionate i servizi per cui volete rendere disponibile la condivisione. Fatto?

3) A questo punto dovete ricercare il pacchetto di icone che più vi piace, da associare ai servizi che avete selezionato precedentemente (io, per esempio, le ho trovate sul sito http://www.iconspedia.com). Fatto?

Se per caso vi interessassero le stesse mie icone potete scaricare il pacchetto direttamente da qui: newsociable.

NB: è fondamentale che rinominiate le nuove icone con gli stessi nomi delle icone di default del plugin Sociable.

4) Ora, via FTP, caricate le nuove icone in una directory a scelta del vostro spazio web; tornate nel pannello di configurazione di Sociable e nel settaggio “Image directory” inserite l’url che punta alla directory appena uploadata. Fatto?

5) Bene, adesso abbiamo le nuove icone…non resta che modificare il foglio di stile. Dal pannello di configurazione di Sociable nel settaggio “Use CSS” disabilitate l’opzione “Use the sociable stylesheet” (andremo a ridefinire le nuove classi direttamente nel foglio di stile del tema in uso); aprite il file style.css del tema che state usando ed aggiungete le seguenti istruzioni:
Continua a leggere…

Scoprendo Gmail… “giocare” con i filtri 2 settembre 2009

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Internet, Servizi, Tutorial, Web , 1 commento finora

Non so se questa cosa che sto per dire sia già scritta da qualche altra parte, sta di fatto che io l’ho scoperto oggi e quindi lo condivido volentieri sul blog. Vi dico subito di cosa sto parlando.

Gmail è diventato il centro di smistamento di tutte le mie mailbox, con una sola pagina controllo la posta di cinque operatori differenti…quindi le e-mail giornaliere che arrivano sono davvero parecchie.

Come molti sapranno Gmail permette di impostare delle etichette da associare alle mail sulla base di specifici criteri; quando ad esempio si imposta la lettura delle mail da un altro account di posta, è possibile definire una label per etichettare tutte le mail che provengono da quell’account. Io chiaramente l’ho fatto e mi sono ritrovato tutte le mail classificate in base al servizio da cui provengono…mail etichettate ‘Alice’, mail etichettate ‘Yahoo’ e così via.

Ma ancora non ero abbastanza soddisfatto.

Oltre ad una suddivisione tecnica ricercavo una classificazione più “semantica”; così oggi ho smanettato un pò con i filtri ed in pochi istanti sono riuscito ad ottenere quello che volevo. In pratica ecco cosa ho fatto…

Volevo raggruppare in modo rapido tutte le mail provenienti da Facebook e MySpace così ho creato una nuova etichetta (Impostazioni -> Etichette) e l’ho chiamata ‘SocialNetworks’. A questo punto sono andato nella sezione Filtri ed ho creato un nuovo filtro impostando come criterio una selezione sugli indirizzi dei mittenti ed associando a tale selezione l’etichetta appena creata.

Ecco un paio di screenshot che rendono meglio l’idea (cliccate sulle immagini per vederle nel formato originale):

Gmail - Impostazioni01
Gmail - Risultati di ricerca 02
La chiave di tutto sta nel filtro (*facebook*.com) OR (*myspace.com), che sulla base dei domini degli indirizzi mittenti seleziona l’insieme delle mail cui associare l’etichetta.

Visto che la cosa sembra funzionare bene c’ho preso gusto ed ho creato qualche altra nuova etichetta in grado di raggruppare le mail secondo una logica ben precisa. Una su tutte, ad esempio, l’etichetta ‘Informatica’ che viene associata a tutte le mail provenienti dai siti prettamente dedicati alla programmazione, al software e all’hardware. Con grande soddisfazione quindi sono riuscito a migliorare sensibilmente la navigabilità all’interno delle tante mail in arrivo.

Quello che ho mostrato in questo post a molti potrebbe essere già noto ma se anche voi, come me, fino ad oggi avete sottovalutato le potenzialità dei filtri di Gmail allora questo breve tutorial potrebbe esservi utile.

Buone etichettature.

Tutsplus per tutti 1 giugno 2009

Inviato da LukePet in : Chicche, Guide, HD Recording, Informatica, Internet, Siti, Sviluppo, Tutorial, Web , 1 commento finora

Tempo fa scrissi un post in cui segnalavo dei tutorial su Photoshop (chicche-a-tutto-photoshop). Tra i vari link compariva anche il sito PSDTuts+…uno tra i blog più interessanti per chi ama creare con Photoshop.

logoLa famiglia di siti “Tutsplus” però è molto più vasta e non si limita al solo blog su Photoshop…essa rappresenta un vero e proprio network con contenuti di altissima qualità che toccano differenti sponde. Vediamo nel dettaglio.

  • PsdTuts+ [http://psd.tutsplus.com]
    (come già detto un eccezionale blog con tutorials per Photoshop)
  • VectorTuts+ [http://vector.tutsplus.com]
    (analogamente a PsdTuts questo blog è dedicato al software Illustrator, con guide e tutorial sull’elaborazione di immagini vettoriali)
  • FlashTuts+ [http://flash.tutsplus.com]
    (qui invece entriamo nel mondo Flash, con una serie di post sulla creazione di applicazioni Flash e ActionScript)
  • AeTuts+ [http://ae.tutsplus.com]
    (blog in cui si parla di animazione grafica, con guide e dimostrazioni sull’utilizzo del software After Effects)
  • NetTuts+ [http://net.tutsplus.com]
    (NetTuts è interamente dedicato allo sviluppo web, contiene numerosi tutorial e articoli sul web design con riferimenti ai linguaggi HTML, CSS e Javascript)
  • AudioTuts+ [http://audio.tutsplus.com]
    (questo blog invece è dedicato ai produttori di musica, raccoglie articoli su tecniche di registrazione e missaggio…una risorsa molto interessante per chi ama giocare con l’audio)

Per avere tutto il network sotto controllo potete far riferimento a questo indirizzo: http://tutsplus.com; inoltre, per chi volesse, c’è anche la possibilità di seguire gli aggiornamenti dei siti via Twitter…trovate tutti i riferimenti nelle pagine che ho segnalato.

Ed ora, non mi resta che augurare un buon apprendimento a tutti!

WordPress: pubblicare i post di una specifica categoria in una pagina dedicata 4 maggio 2009

Inviato da LukePet in : Chicche, Guide, Informatica, Prodotti, Software, Soluzioni, Sviluppo, Tutorial, Web , 152 commenti

Proprio ieri mi sono cimentato in una piccola personalizzazione per un blog WordPress che sto gestendo; niente di particolare, avevo giusto un’esigenza di impostazione e sono riuscito a soddisfarla.

Vi spiego meglio.

In pratica dovevo creare una sezione dedicata in cui visualizzare tutti i post che rientravano in una specifica categoria. Niente di insormontabile insomma, mi è bastata qualche piccola ricerca per individuare la soluzione; ma visto che gran parte delle info che ho trovato sono in inglese, riporto qui la descrizione dei passi in italiano; così, semmai qualcuno ne avesse bisogno, ha tutto scritto per bene.

Dunque, prima di tutto vi segnalo il link che mi ha fatto da guida, eccolo qua: http://codex.wordpress.org/Template_Tags/query_posts.

E questi sono i passi da seguire per implementare questa piccola personalizzazione:

1. Andate sul vostro database WordPress ed individuate l’ID della categoria che vi interessa gestire in un’altra pagina. La tabella cui dovete far riferimento è wp_terms (da cui dovete individuare il term_id); se si tratta di una nuova categoria naturalmente dovete prima crearla e poi consultare la tabella.

2. Ora dovete andare nel vostro tema e creare un template per la nuova pagina che raccoglierà i post.

Ecco come fare… Continua a leggere…

Video del Google Developer Day 14 novembre 2008

Inviato da LukePet in : Chicche, Documenti, Informatica, Internet, Multimedia, Prodotti, Siti, Sviluppo, Tutorial, Web , aggiungi un commento

Ieri Google Italia ha inserito su YouTube, diversi video dei seminari svolti al Google Developer Day lo scorso 21 Ottobre a Milano. Io c’ero stato ed avevo scritto il mio bel resoconto in questo post: chiacchiere-due-parole-sul-developer-day-di-google.

Se qualcuno fosse interessato a seguire alcuni dei seminari seduto comodamente davanti al proprio monitor può dare un’occhiata qui: http://www.youtube.com/user/GoogleItalia; l’unico inconveniente è che questa volta non c’è modo di usufruire della traduzione simultanea.

Io mi limito a riportarvi il contributo video del seminario sulla geolocalizzazione che ho trovato piuttosto interessante, ben fatto; credo sia stato l’unico puramente in italiano. Eccolo:

Immagine anteprima YouTube

Per il resto vi basta visitare il canale YouTube di Google Italia.

Buona visione.

A lezione con Tom Morello! 4 agosto 2008

Inviato da LukePet in : Artisti, Chitarra, Multimedia, Musica, Strumenti Musicali, Suoni, Tutorial, Web , aggiungi un commento

Da pochi mesi girano su YouTube alcune brevi video-lezioni che vedono protagonista niente di meno che Tom Morello! Io ho scoperto l’esistenza di questi video pochi giorni fa e chiaramente me li sono spulciati unu per uno; per un appassionato chitarrista come me vedere Morello che suona alcuni dei riff più belli estratti da brani di Rage Against The Machine e Audioslave è decisamente un piacere.

Ecco un piccolo assaggio…riff ed effettistica su “Sleep Now In The Fire”:

Immagine anteprima YouTube

Vi è piaciuto? Bene, allora potete cliccare qui per gustarvi qualche altro video: http://www.youtube.com/user/Soundmachine.

Buona visione.

A tutto Photoshop! 28 luglio 2008

Inviato da LukePet in : Chicche, Documenti, Guide, Informatica, Internet, Prodotti, Siti, Software, Sviluppo, Tutorial, Web , aggiungi un commento

In questi giorni mi sto divertendo un pò con Photoshop per un restyling che interesserà le pagine di questo blog (dopo l’estate ci saranno maggiori dettagli in merito).

PSDTuts

A tal proposito mi sono trovato a visitare delle pagine piuttosto interessanti con una serie di tutorial davvero eccezionali…per chi fosse intenzionato, come me, a dilettarsi con un pò di grafica riporto qualche indirizzo utile:

Di carne al fuoco direi che ce n’è parecchia.

Io guardando queste guide già mi sono reso conto di una cosa: Photoshop lo conosco si e no al 20%!!

E’ il momento di scoprire per bene tutte le potenzialità di questo fantastico software.

Blender: realizzazioni grafiche in 3D…proprio quello che cercavo 21 maggio 2008

Inviato da LukePet in : Chicche, Guide, Informatica, Internet, Linux, Multimedia, Prodotti, Software, Sviluppo, Tutorial, Web, Windows , 2 commenti

Stasera come molte altre sere m’è presa una fissa…e la fissa di questo mercoledì sera è…la grafica 3D!

Diciamo che vorrei realizzare un piccolo logo in 3D ma non sapendo bene come fare ho iniziato a ricercare qualche soluzione nei meandri della rete; e così tra una click e l’altro mi sono imbattuto in un bel programmino da testare…si tratta di Blender.

Si tratta di un prodotto open-source multipiattaforma per realizzare grafiche ed animazioni in tre dimensioni…naturalmente la cosa mi ha subito interessato.

A quanto pare l’applicativo è ben noto a chi si occupa di grafica… io scopro la sua esistenza poco fa ma ho deciso di approfondire la cosa e di capire per bene quanto questo strumento possa essermi utile; non mi rendo neanche conto di quanto sia difficile usarlo e di quali siano le sue reali potenzialità…staremo a vedere se riuscirò ad ottenere qualche bel risultato.

Fortunatamente in rete si trovano diverse risorse da sfruttare…

prima di tutto c’è il sito ufficiale dell’applicativo: http://www.blender.org
(qui potete scaricare il programma e visionare diversi tutorial)

e poi c’è un bel sito italiano interamente dedicato a questo software: http://www.blender.it
(qui trovate news, tutorials ed un forum…il tutto in italiano).

Bene, ora non resta che apprendere, apprendere, apprendere!