Twitter Profile
salta alla navigazione

Derive isteriche 9 maggio 2008

Inviato da LukePet in : Poesia, Verba Volant , trackback

DERIVE ISTERICHE

Ecco la lesione che arriva e non fa male,
chiudere il dolore troppo preso per gioire.
Ecco la confusione che arriva per capire,
il rumore incompreso che riesci a percepire.

Ecco i colpi che non riescono a far male,
lo senti il frastuono che arriva per calmare.
Ecco il movimento che esplode il tuo dissenso,
la distorsione delle idee che acquista un nuovo senso.

Ecco l’algoritmo che ti permette di capire,
abbattere la porta che non sei riuscito mai ad aprire.
Eccola la chiave con cui puoi interpretare,
decodifica il messaggio che non sei riuscito mai a svelare.

Eccolo il risveglio che cercavi di trovare,
apri i nuovi occhi e il mondo puoi guardare.

  • E dal caos “primordiale” si genera la soluzione, iniziano a delinerasi i confini d’una spiegazione da tempo cercata…
    come quando in un cielo aggravato dalla luminosità di stelle senza tempo piano piano riusciamo a scorgere le costellazioni…
    un quadro si compone…e scopriamo la ragione, per caso, nel caos…
    spesso m’è successo…