Twitter Profile
salta alla navigazione

Windows 8.1: recensione e impressioni dopo un mese di utilizzo 24 novembre 2013

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Prodotti, Recensioni, Software, Tecnologia, Windows , 4 commenti

Esattamente un anno fa avevo pubblicato su questo blog un articolo su Windows 8…il post ha riscosso un discreto successo con un ottimo numero di letture ed un alto posizionamento tra i motori di ricerca; chi fosse interessato a leggerlo, lo può trovare qui: Windows 8: recensione e impressioni dopo un mese di utilizzo.

Ed ora eccomi di nuovo qua, 365 giorni dopo, a scrivere un nuovo articolo su Windows 8.1…partendo da ciò che avevo scritto l’anno scorso, cercherò di mettere in evidenza i piccoli cambiamenti che ritengo più significativi.

Windows 8.1 Logo

Come sempre, premetto che io sto utilizzando Windows in modalità desktop, quindi tutte le opinioni che scriverò saranno basate su un utilizzo con interazioni attraverso tastiera e mouse; a tal proposito, proprio in questi giorni mi sto orientando sull’acquisto di un device touch (che prevedo di avere tra le mie mani entro qualche mese) in modo da riuscire ad analizzare a 360 gradi l’esperienza utente offerta dal nuovo sistema operativo.

Detto ciò, iniziamo…

Prima di tutto vi “linko” un paio di articoli in cui trovate descritte le principali novità introdotte dall’aggiornamento, non serve che io stia qui a ripeterle visto che in rete sono già state ampiamente trattate:

Avete letto? …bene, a questo punto cercherò di integrare qualche piccola informazione/esperienza aggiuntiva di cui probabilmente si è parlato poco in giro.

APPLICAZIONI
Un anno fa affermavo che uno dei punti deboli del sistema era il “parco applicazioni” che risultava ancora povero e poco maturo; a distanza di un anno si può senza dubbio dire che ci sono stati significativi progressi… Continua a leggere…

Windows 8: recensione e impressioni dopo un mese di utilizzo 25 novembre 2012

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Prodotti, Recensioni, Software, Tecnologia, Windows , 51 commenti

Io sono uno sviluppatore software e mi è capitato in passato di implementare delle modifiche non immediatamente accettate dal cliente; magari era una modifica fatta con l’intenzione di semplificare una specifica attività e far fare meno “strada”, ma nonostante ciò c’era chi preferiva passare per la vecchia strada (anche se più lunga) semplicemente perché era una strada che già conosceva…non so se ho reso l’idea. Morale della favola, la prima reazione era un completo rifiuto. Ecco, io quando mi sono trovato per la prima volta davanti la nuova interfaccia di Windows 8 ho avuto una reazione molto simile, ma dopo un mese di quotidiano utilizzo le cose sono un po’ cambiate ed ora vi posterò le mie impressioni, che sono tutt’altro che negative.

Esattamente un mese fa ho formattato il mio bel PC per passare definitivamente a Windows 8 (in precedenza l’avevo installato su una macchina virtuale per provarlo); ho così iniziato ad utilizzarlo nel quotidiano ed ora penso di poter dare un giudizio equilibrato sul nuovo O.S. di casa Microsoft. Cercherò di evidenziare solo gli aspetti che più mi hanno colpito, visto che in rete di recensione a 360 gradi del sistema ne trovate già parecchie.

Premetto che io non sto utilizzando Windows 8 su un sistema touch, quindi tutte le opinioni che scriverò saranno basate su un utilizzo puramente desktop unicamente con interazioni attraverso tastiera e mouse.

Detto ciò, inizio…

INSTALLAZIONE e CONFIGURAZIONE
La procedura di installazione è praticamente identica a quella di Windows 7, cambia solo l’interfaccia della configurazione iniziale. Dopo averlo installato il sistema ha praticamente riconosciuto tutti i dispositivi collegati, solo per una vecchia webcam della Trust, per farla funzionare, ho dovuto installare i vecchi driver win7. E qui vi do’ un consiglio…se Windows 8 riconosce da subito le vostre periferiche non vi incaponite a ricercare nuovi driver aggiornati, se non sono stati ufficializzati, io ad esempio ho una scheda video ATI Radeon HD4850 che era stata riconosciuta senza problemi ma ho voluto ugualmente installare questi driver qua rilasciati da ATI, dopo averli installati la riproduzione dei video sulla applicazioni Modern è andata a farsi friggere, così ho fatto un bel refresh ed ho lasciato i driver di default, funzionano senza problemi.
Un’altra cosa che ho apprezzato molto è quella di poter accedere al sistema attraverso il Microsoft Account che consente di avere sincronizzate le preferenze per il sistema e per le applicazioni installate. Un bel plus.
Per quanto riguarda i programmi, ho installato tutto ciò che avevo su Windows 7 senza problemi…tutto ciò che girava prima, gira adesso…con delle prestazioni generali uguali o migliori.

MODERN UI
Si è fatto un gran parlare di questa nuova interfaccia…in un recente articolo la Modern UI è stata parecchio criticata da Jackob Nielsen in termini di usabilità, personalmente non sono della stessa opinione, io non mi ci trovo affatto male e credo che i miei malumori iniziali siano stati causati semplicemente dal fatto che mi trovavo di fronte a qualcosa che ancora non conoscevo. Il trovarsi spaesati al primo approccio è da mettere in conto, ma non ci vuole molto per famigliarizzare con la nuova UI. Sia chiaro, non sto dicendo che si tratta di una interfaccia perfetta, ha sicuramente degli ampi margini di miglioramento, ma in cuor mio non mi sento di stroncarla, anzi, ci sono alcune caratteristiche che ho apprezzato molto. Vi faccio un esempio…

Con Windows 7 io avevo l’abitudine di selezionare tutti i collegamenti ai programmi che utilizzavo più spesso e di metterli nella vecchia barra “Quick Launch”…insomma mi costruivo un sotto-menu tutto mio. Beh, tutto ciò ora lo posso benissimo fare nella start screen…ho selezionato e raggruppato tutti i collegamenti ai programmi che più utilizzo ed ho ottenuto questa cosa qua:

Continua a leggere…

Android: le app di cui non posso fare a meno #002 16 novembre 2011

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Tecnologia, Telefonia , 1 commento finora

Seconda puntata con le tanto amate app…ecco altre cinque applicazioni che rientrano nella mia personalissima cerchia della “indispensabili”; se avete un minimo di esperienza nel mondo Android le conoscerete sicuro, ma rimetterle in evidenza non fa mai male…

  • Astro
    Uno dei migliori File Manager in circolazione per Android…gestione dei file, gestione dei processi ed altri strumenti; un’app indispensabile per prendersi cura del sistema. Insostituibile.
  • eBuddy
    Di app per l’instant messaging ne esistono parecchie, io ne ho testate diverse ed eBuddy è una di quelle con cui mi sono trovato meglio…le chat di MSN, GTalk, Facebook, Yahoo e MySpace concentrate in un’unica applicazione…utilità a portata di app.
  • Dropbox
    Uso Dropbox da qualche anno oramai, per sincronizzare i documenti utili tra il pc dell’ufficio ed il pc di casa…poi mi sono fatto lo smartphone e l’ho installato pure lì; se volete i vostri dati sempre sotto controllo questa è l’app che fa per voi.
  • QuickPic
    La galleria standard di Android è bella “figosa”, ma purtroppo povera di funzionalità. QuickPic è una valida alternativa che tra le altre cose vi consente di spostare, rinominare ed eliminare le immagini, creare delle cartelle ed altro ancora. Essenziale.
  • RockPlayer
    Il player nativo del mio SonyEricsson non supporta la riproduzione dei DivX, così mi sono messo alla ricerca di un lettore multimediale alternativo…ho trovato la pace con RockPlayer.

Buona navigazione nel market a tutti.

Android: le app di cui non posso fare a meno #001 26 ottobre 2011

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Tecnologia, Telefonia , aggiungi un commento

Con l’acquisto del mio primo smartphone sono entrato ufficialmente nel mondo Android…e, inutile dirlo, sono oramai quattro mesi che installo e disinstallo apps in cerca di quelle che più mi aggradano. Succede un po’ come per le estensioni di Firefox: prima ne provi una marea, poi fai una cernita di quelle che più ti sono utili ed alla fine ti rendi conto che non ne puoi più fare a meno.

Ho pensato quindi di scrivere una serie di post in cui consigliare le apps che utilizzo di più, iniziamo subito…

  • Google Reader
    Vi dico solo che sono iscritto a 203 feeds…tutti classificati ed organizzati a puntino…Google Reader è vitale…e con questo, ho detto tutto.
  • ReadItLater
    ReadItLater è un servizio che ho iniziato ad utilizzare assiduamente da poco…il nome dice praticamente tutto: ti salvi un link in uno spazio dedicato e poi lo vai a leggere in un secondo momento, semplicissimo. E’ un servizio trasversale che può essere utilizzato come add-on su Firefox e come app sul proprio smartphone…non sono poche le volte che mi sono salvato una pagina dal browser del pc di casa per poi successivamente consultarla sul telefono.
  • Dolphin Browser HD
    Non che il browser standard di Android sia malvagio, però Dolphin ha qualche valore aggiunto…un esempio?…la possibilità di installare delle estensioni! Non sono molte quelle a disposizione, ma ReadItLater, Xmarks e LastPass ci sono…e questo basta e avanza.
  • Evernote
    Io mi appunto di tutto…ma proprio di tutto, quasi in maniera maniacale. Evernote è l’applicazione che da questo punto di vista mi salva la vita. Tra le alternative ho provato anche Catch Notes ma Evernote mi è sembrata più evoluta e completa…anche se gli manca la funzionalità di reminder; se integrano anche quella sono a posto.
  • SoundHound
    Sei in macchina, senti una canzone, ti piace ma non sai di chi è…fai girare SoundHound ed avrai la risposta.

Ok, per il momento basta così…ce ne sono altre che attendono in lista, arriveranno nei prossimi post.

Jobs 6 ottobre 2011

Inviato da LukePet in : Chiacchiere, Informatica, Tecnologia , aggiungi un commento

Non sono mai stato un gran fan di Apple, non ho un iPhone ed in vita mia non ho mai acquistato un prodotto della mela. Ma, nonostante ciò, la notizia della scomparsa di Steve Jobs mi lascia dell’amaro in bocca…un pezzo di Silicon Valley se n’è andato. Se oggi ce la spassiamo davanti ad un PC o ad uno smartphone, molto del merito va anche alla sua azienda.

Scrivo questo post mentre in tv sto guardando una trasmissione in cui ne parlano come se fosse un santo. Non è un santo, ma senza dubbio un genio…con i suoi pregi ed i suoi difetti…un uomo che ha lasciato il segno, nel bene e nel male.

Immagine anteprima YouTube

(fonte: www.youtube.com/user/ElEncantoOculto)

R.I.P. Steve.

Sony Ericsson Xperia Neo…il mio primo smartphone 19 luglio 2011

Inviato da LukePet in : Acquistoni, Multimedia, Tecnologia, Telefonia , 4 commenti

Cronaca di un acquisto.

Sony Ericsson Xperia NeoL’acquisto di questo smartphone è stato un parto…chissà perchè ma con i cellulari arrivo sempre in ritardo, da adolescente fui l’ultimo tra i miei amici a comprarselo (il primissimo Nokia 3330!)…e la storia a grandi linee sembra ripetersi.

La fissa del telefono nuovo è arrivata circa un anno fa, era l’estate 2010 ed intorno a me vedevo sempre più gente che se la spassava con i propri device di ultima generazione full-touch ed un sacco figosi.

Uno smanettone come me non poteva che soffrire una tale situazione…e così mi dico: “Basta! a Natale mi compro il cell nuovo!”. E così inizia la mia classica fase di documentazione pre-acquisto con un’assidua visione di videorecensioni e di letture su blog e forum specializzati. Poi arriva Natale, ma non sono convinto, così decido di aspettare il Mobile World Congress di Barcellona per vedere cosa bolle in pentola…e proprio dagli stands di Barcellona, qualche mese dopo, individuo lo smartphone che fa per me.

Dunque dunque, lo smartphone dei miei desideri doveva rispettare questi semplici ma rigidi criteri:

  • Lo schermo al massimo doveva essere un 3.7 (non volevo un telefono eccessivamente ingombrante)
  • Il telefono doveva avere una buona fotocamera (giusto per riuscire a fare degli scatti decenti quando sono in giro)
  • Il focus sulla multimedialità mi interessava parecchio, quindi volevo un cellulare con ottime caratteristiche multimediali
  • Il prezzo non doveva essere esagerato (diciamo che il budget che mi ero prefissato oscillava intorno ai 300 euro)
  • Ma soprattutto doveva essere uno smartphone Android!

…ed il telefono che ha risposto a tutti questi criteri è stato il Sony Ericsson Xperia Neo. Continua a leggere…

DLNA, Media Server e tutto ciò che di multimediale c’è 11 gennaio 2011

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Multimedia, Periferiche, Prodotti, Software, Tecnologia, Windows , 5 commenti

DLNA, chi era costui? …vediamo cosa ci dice Wikipedia (checchè ne dica il Tg5).

“La Digital Living Network Alliance (DLNA) è una collaborazione internazionale fra industrie di computer e compagnie di apparati mobili, con l’obiettivo di sviluppare uno standard comune per la comunicazione su rete locale di molteplici dispositivi audio e video…le specifiche sono basate su standard come il TCP/IP per la connessione dei dispositivi e l’UPnP per la condivisione delle risorse. Il progetto DLNA prevede la possibilità di poter usufruire di contenuti digitali quali foto, musica e video condividendoli fra Personal Computer, palmari, cellulari, e dispositivi in rete all’interno della casa.” (da Wikipedia)

Ok…e fin qui ci siamo.

E’ praticamente un anno che ho acquistato il mio bel lettore multimediale LG BD390 ed è proprio grazie a questo bell’oggettino (certificato DLNA) che ho speso un po’ del mio tempo per configurare il mio piccolo centro multimediale.

Faccio un piccolo quadro della situazione…

Elementi in campo:

  • Il suddetto lettore (dotato di un prezioso supporto Wi-Fi)
  • Un PC pieno zeppo di materiale audio/video
  • Una rete wireless domestica

Obiettivo:

  • Fruizione in streaming dei contenuti presenti nel PC dalla tv del salotto.

Come fare? …la cosa è più semplice di quanto si possa pensare. Continua a leggere…

iPhone vs. Android vs. BlackBerry…tutta la verità in una vignetta 6 novembre 2010

Inviato da LukePet in : Chiacchiere, Curiosità, Telefonia , aggiungi un commento

Questa vignetta praticamente è stata postata su tutti i blog che parlano di mobile, la voglio segnalare anche qui perché è davvero fantastica…per la serie “smartphone & personalità”.

iPhone vs. Android vs. BlackBerry
(fonte: www.csectioncomics.com/2010/11/iphone-vs-android-vs-blackberry)

Geniale.

Terratec Grabster AV 150 MX & dropped frames…non chiedetemi perchè ma così funziona meglio 27 settembre 2010

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Periferiche, Soluzioni, Tecnologia , 1 commento finora

Chicca volante per tutti i possessori dell’aggeggio sottostante…

La Terratec Grabster AV 150 MX altro non è che una scheda esterna per acquisire in formato digitale i segnali video analogici…quindi se avete delle VHS da riversare dentro il vostro hard disk, questo oggetto potrebbe tornarvi utile. Essendo un prodotto abbastanza entry-level, il dispositivo si basa su una codifica software, il che significa che molto dipende anche dalle prestazioni del vostro pc.

Detto ciò, smanettando e facendo le mie belle prove ho scoperto che l’affidabilità dell’acquisizione cambia parecchio a seconda del modo in cui si utilizza la scheda. Ho fatto una serie di prove utilizzando il software “MAGIX Movies on DVD TerraTec Edition” (fornito con la scheda stessa), su un sistema operativo Windows 7 a 64 bit, appurando un comportamento piuttosto curioso del processo di acquisizione…ora mi spiego meglio.

Inizialmente io facevo così: avviavo il “MAGIX Movies”, spingevo play sul nastro nel videoregistratore e lo mettevo subito in pausa…successivamente schiacciavo “rec” nella schermata del software di acquisizione (il bottone rosso qui sotto) e rimettevo il nastro in play. Continua a leggere…