Twitter Profile
salta alla navigazione

Dirottare la vostra casella Hotmail 23 luglio 2008

Inviato da LukePet in : Chicche, Informatica, Internet, Servizi, Siti, Soluzioni, Web , trackback

In quest’ultimo mese ho fatto due scelte fondamentali per migliorare la gestione delle mie attività sul web:

1) Ho trasferito tutti i miei feed su Google Reader abbandonando la gestione in locale (attualmente nell’arco della giornata mi trovo a consultare le notizie in tre postazioni differenti e gestire il tutto da locale era diventato decisamente difficoltoso)

2) Ho abbandonando Thunderbird ed ho importato tutti i miei account di posta su GMail.

In pratica ora sono uno schiavo di Google!

Importando tutti i miei account di posta su GMail ho dovuto fare i conti con la maledetta Hotmail…eh già, digraziatamente ho anche un indirizzo di posta con Hotmail…vi chiederete: dove il problema? Bene…il problema sta nel fatto che, non si sa per quale motivo, ma Hotmail non consente di impostare i server POP su altri client e ciò impedisce di leggere tutti i messaggi di posta da un solo client di posta.

Eh quindi?…nessuna soluzione?…certo che no, eccola!

Fortunatamente ho scoperto un servizio decisamente utile di cui fino a qualche tempo fa ignoravo l’esistenza…parlo di IzyMail!

Si tratta di un semplicissimo servizio attraverso il quale, registrandovi con il vostro account Hotmail, potete reinstradare le mail in arrivo verso un nuovo indirizzo per poi riuscire a scaricarle nel client che volete; in alternativa potete anche evitare di impostare un reindirizzamento delle mail ed invece utilizzare il server POP fittizio fornito da IzyMail per leggere i messaggi di Hotmail…a voi la scelta.

Io ho reindirizzato tutto su GMail così sto apposto.

Non mi resta che segnalarvi l’url per consultare il servizio: http://v3.izymail.com/ (semmai ne avreste bisogno, sapete dove cliccare).

Ed ora la mia pagina di posta Hotmail potrà marcire in pace. Era ora.

  • oneiros

    Peccato che izymail sia trial… Dopo un certo periodo scade la versione gratis e sei costretto a pagare

  • Eh già…me ne sono accorto anche io, ma mi sono sempre dimenticato di segnalarlo. Grazie per avermelo ricordato con il tuo commento.