Twitter Profile
salta alla navigazione

Proper, Repack, Ld, Md e via dicendo…facciamo ordine sul loro significato 2 aprile 2008

Inviato da LukePet in : Chicche, Documenti, Informatica, Internet, Multimedia, Web , trackback

Se almeno una volta nella vita vi siete chiesti che significano hanno tutte quelle sigle che caratterizzano i file video (o audio) che trovate in rete, ed ancora non avete trovato un risposta, allora questo è il post che fa per voi.

Non di rado capita di trovarsi tra le mani un file (torrent o altro) che oltre al nome che lo identifica mostra una serie di sigle aggiuntive del tipo cam-md, dvdrip-ld, etc.

Bene, volevo scrivere un post che esplicitasse il significato di tutte queste sigle ma ho visto che in rete ce n’è già uno ben fatto scritto su un altro blog e quindi ve lo segnalo.

Il link è questo: Significato Sigle delle sorgenti Video/Audio.

Per completezza vi riporto anche qui le informazioni che ho trovato nell’articolo:

  • CAM: Video ripreso con telecamera in sala (qualità bassa)
  • TS: TeleSync. Video ripreso con telecamera fissa in sala (qualità appena sufficiente)
  • SCR: Solitamente in 4/3, ripreso da VHS promozionale (qualità media)
  • TC: TeleCine. Video ripreso da macchinario telecine (qualità buona)
  • DVDRip: Video da fonte DVD
  • DVDScr: Video da fonte DVD promozionale, con la presenza di watermarks o scene in B/N
  • DVDScreener: Vecchio tag usato per identificare uno screener con video DVD e audio MD. Oggi si usa taggarlo DVDRip.MD
  • STV: Utilizzato per indicare un film solo per la TV mai andato al cinema
  • PDTV: Satellite o Digitale Terrestre
  • HDTV: High Definition (non è permesso il doppiaggio italiano)
  • VHSRip: Direttamente da un VCR
  • INTERNAL: Il gruppo decide di rilasciare il proprio film con questa opzione in caso di una release imperfetta o se un altro gruppo ha già rilasciato la stessa
  • PROPER: Il gruppo ritiene che una release esistente contiene errori e ne fa uscire una propria migliore
  • REPACK: Il gruppo nota un errore, di packing o nella release in se e ne produce un altra identica senza l’errore
  • REAL PROPER: PROPER di una PROPER già esistente
  • SCREENER: VHS promozionale solitamente encodato in VCD
  • MD: Mic Dubbed. Audio preso in sala tramite un microfono (qualità molto variabile, dipendente da diversi fattori)
  • LD: Line Dubbed. Audio ricavato da jack diretto alla macchina da presa (qualità buona)
  • DD: Digital Dubbed. Audio ricavato dai dischi DTS cinema (con l’avvento dei dischi DTS2 di nuova generazione produrre questa tipologia di audio non è più possibile)
  • DIRFIX: Tag utilizzato per correggere un errore nel testo della directory di una data release
  • NFOFiX: Tag utilizzato per correggere un errore nel testo del NFO
  • SAMPLEFIX: Tag utilizzato per correggere errori relativi al sample mancante o corrotto
  • READNFO: Per specificare che il NFO contiene delle note

Ok, direi che ora un pò di chiarezza su questa marea di sigle è stata fatta.

  • Ivan

    Grazie! erano mesi che mi tormentavo nel cercare di capire!

  • renzo

    grazie mille

  • Marco

    Finalmente ho capito! Grazie

  • Anonimo

    Grazie mille anche da parte mia

  • Anonimo

    Grazie anche da parte mia , non l’ avevo mai capito ma adesso con questa guida è tutto molto più chiaro , Bravo !!

  • Benz83

    ma dsp cosa significa

  • gianni

    grazie per la spiegazione.Io ho trovato una sigla -DSP.VC.XviD- che non sono riuscito a decifrare.Ciao

  • DuncanMaster

    Guarda, pure io ieri ho visto questa nomenclatura… e sarei interessato pure io a sapere a cosa si riferisce.

    Nel frattempo però, ti posso dire che (dal file in mio possesso), l’audio non è un granchè, è come se fosse registrato al cinema, o comunque in una stanza ampia con un registratore portatile, ed il video (quindi la sigla vc che non so cosa significa) non è un granchè, risulta un po’ sfogata, ma non è mossa, come se fosse ripresa con telecamera fissa su uno schermo.

    in poche parole, credo che il tutto, sia una sigla per indicare che la qualità è del tipo Telecamera con audio della telecamera stessa.

    In più in giro su internet avevo trovato che il dsp è un processore posto sulla scheda audio con funzioni specializzate per la resa dell’audio in tempo reale e che è usato anche per ricreare l’acustica di ambienti di ogni dimensione (teatri, stadi, cinema, ecc), e questo potrebbe confutare la mia tesi (che stiamo attenti non ha solide basi, ma solo un film con quella dicitura)

  • Steo

    grande! mi terrò lontano da MD…:(

  • Mauri

    Qualche volta e…se hai fretta MD è l’unica alternativa che hai!