Twitter Profile
salta alla navigazione

Elio & Maccio @ Parco Sempione…ci voleva proprio! 7 febbraio 2008

Inviato da LukePet in : Artisti, Canzoni, Internet, Multimedia, Musica, Suoni, Web , trackback

A volte ti rendi conto di quanto una cosa sia importante da piccole situazioni.

Oggi non è stata proprio una gran giornata…a cominciare dalla condizioni fisiche che come sapete non sono proprio al meglio (vedi sotto)…ma per fortuna sono in ripresa; è stata una di quelle giornate in cui situazioni già complicate si complicano ancor di più…in cui i punti interrogativi che ti gironzolano in testa diventano sempre più grandi. Vabbè…avete capito, no?

E così succede che torni a casa perplesso e con un pò d’ansia su i vari impegni che incombono…accendi il PC, e leggi tra le news del giorno che è uscito il video del nuovo brano di Elio e Le Storie Tese. Premi subito play.

In pochi istanti dal tuo viso preoccupato e perplesso viene strappato un sorriso che per alcuni minuti ti regala quella serenità che mancava…e li capisci quanto l’ironia sia un’arma potente e meravigliosa.

Il videoclip del nuovo pezzo “Parco Sempione” è bellissimo, una fantastica parodia del celebre film The Ring dove tra le altre cose partecipa il mitico Maccio Capatonda! (“famosissimo” attore di trailer).

Gli Elii rappresentano la prima vera band che ho amato ed a cui mi sono appassionato (erano i tempi delle medie); sono e rimarranno sempre dei grandi.

Non posso che segnalarvi la visione del videoclip…eccolo qui:

e questa qui invece è la versione live della canzone:

Bene, ora fatevi quattro risate!

  • Ah dimentivavo, se vi è sfuggito il significato di alcuni passaggi del testo andate qua e fatevi un’idea: http://www.marok.org/Elio/Storie/favegioia.htm

  • Marco

    bellissimo!!!è l’ennesino brano VERITA’ degli elii (dopo “abitudinario” e servi della gleba!)

    ancora ricordo un 25 aprile del 2000 a roma, villa ada..che fastidio non m’hanno fatto dormire!

  • Arricchiamo ancor di più il post…ecco il testo della canzone:

    Parco Sempione
    Verde e marrone
    dentro la mia città
    metto su il vibro
    leggo un bel libro
    cerco un po’ di relax

    all’improvviso
    senza preavviso
    si sente un pim pam pum
    un fricchettone
    forse drogato
    suona e non smette più (bonghi)

    questo fatto mi turba
    perchè suona di merda
    non ha il senso del ritmo
    e non leggo più il libro
    quasi quasi mi alzo
    vado a chiedergli perchè
    ha deciso che, cazzo,
    proprio oggi
    niente lo fermerà.

    Piantala con sti bonghi
    non siamo mica in Africa
    porti i capelli lunghi
    ma devi fare pratica
    sei sempre fuori tempo
    così mi uccidi l’Africa
    che avrà pure tanti problemi
    ma di sicuro non quello del ritmo

    (frasi in milanese)

    Caro signore
    sa che le dico
    questa è la libertà
    sono drogato
    suono sbagliato
    anche se a lei non va

    non vado a tempo
    lo so da tempo
    non è una novità
    io me ne fotto
    cucco di brutto
    grazie al mio pim pum pam (bonghi)

    Questo fatto mi turba
    e mi sento di merda
    quasi quasi mi siedo
    ed ascolto un po’ meglio
    forse forse mi sbaglio
    forse ho preso un abbaglio
    forse forse un bel cazzo
    fai cagare
    questa è la verità

    Ora ti sfondo i bonghi
    per vendicare l’Africa
    quella che cucinava
    l’esploratore in pentola
    ti vesti come un rasta,
    ma questo no, non basta
    sarai pure senza problemi
    ma di sicuro c’hai quello del ritmo

    (frasi in milanese)

    Ecco spiegato
    cosa succede
    in tutte le città
    Io suono i bonghi
    tu me li sfondi
    di questo passo
    dove si finirà?

    Ecco perchè qualcuno
    pensa che sia più pratico
    radere al suolo un bosco
    considerato inutlie
    roba di questo tipo
    non si è mai vista in Africa
    che avrà pure tanti problemi
    ma di sicuro non quello dei boschi

    Vorrei suonare i bonghi
    come se fossi in Africa
    sotto la quercia nana
    in zona Porta Genova
    sedicimila firme
    niente cibo per Rocco Tanica
    ma quel bosco l’hanno rasato
    mentre la gente era via per il ponte

    Se ne sono sbattuti il cazzo
    ora tirano su un palazzo
    han distrutto il bosco di Gioia
    questi grandissimi figli di troia!

  • lisa

    ma il video è di firenze!!!c’ero anch’io!!..canzone spettacolo!!
    grazie x il testo!!
    complimenti x il blog!
    ciao ciao!!

  • Pingback: [Chiacchiere] Maccio Capatonda Tribute…demenza di alta qualità « P o l l o S k y()

  • Law

    complimenti davvero per il blog e grazie per aver dato voce agli elio e le storie tese
    p.s.
    grazie del testo : ancora non se ne trova uno in giro :P

  • sergio

    grande elio :-)
    che dire…GENIALE!!!!!!!!!!

  • sara

    elio è un grande….sono 20 anni che lo ascolto e come sempre mi lascia senza parole!!!

  • Anonimo

    …Fermate Elio…Un Grande…

  • roberto

    grandissimi anche perchè mi ricordano il grandissimo Frank.Z.