Twitter Profile
salta alla navigazione

Ubuntu: schermo nero durante il caricamento di Gutsy…ecco una rapida soluzione 25 Ott 2007

Inviato da LukePet in : Chicche, Guide, Informatica, Linux, Prodotti, Software, Soluzioni , trackback

E Tux scese dal cielo, mi guardo fisso negli occhi ed ordinò:
“Formatta ed installa Gutsy“…obbedisco!
Vabè, apparte gli scherzi…vi faccio il resoconto dell’installazione della nuova Ubuntu 7.10 sul mio portatile con le relative impressioni.

Qualche giorno prima dell’uscita della Gutsy ho combinato un mezzo casino con i settaggi dei permessi della cartella home…così ho pensato: “è un segno del destino”, ho deciso quindi di evitare di immergermi in procedure risolutive via shell ed aspettare un paio di giorni per poi formattare interamente la partizione Linux ed installare Ubuntu da zero. Bene bene, ecco qualche considerazione:

  • In primis tutti i vari problemini che avevo riscontrato con Feisty per far partire il live cd sul mio Toshiba M-40 (giusto per ricordare: ubuntu-feisty-vs-toshiba-m40-la-sfida) sono svaniti…la procedura di installazione viene svolta senza alcun problema.
  • Per quanto riguarda Compiz, inizialmente non funzionava (evidentemente i driver non proprietari per Ati hanno ancora qualche evidente problema)…come per Feisty anche in Gutsy i driver proprietari Ati risultano più stabili di quelli non proprietari, ma per riuscire a far girare Compiz su di essi dovete utilizzare Xgl. A tal proposito vi rimando alla mia guida: ubuntu-feisty-ati-e-compiz-e-non-ci-lasceremo-mai (colgo l’occasione per farmi i complimenti da solo perchè anche io ho ri-seguito la guida passo passo e mi sono reso conto che ho scritto un documento decisamente preciso e chiaro…bravo pollo).
  • Nel complesso posso dire che la nuova distribuzione si comporta in modo piuttosto soddisfacente…Gnome presenta qualche piccolo abbellimento e il sistema in generale sembra essere stabile e performante. Il miglioramento che ho apprezzato maggiormente riguarda la gestione dei caratteri: con Feisty per emulare il cleartype di Windows occorreva seguire una piccola ma noiosa procedura, finalmente ora con Gutsy basta andare su “Sistema->Preferenze->Aspetto->Tipi di carattere” e scegliere “Sfumatura subpixel (LCD)” per avere una visualizzazione degna di nota.
  • Tutto ok quindi…si ma c’è un”però”

  • …un piccolo e fastidioso bug verificatosi subito dopo l’installazione. In pratica lo splash screen per la visualizzazione della barra di caricamento del sistema non funzionava! Durante l’avvio lo schermo era completamente nero e il tempo di loading decisamente lungo…leggendo in giro per la rete mi sono reso conto che si tratta di un bug che ha infastidito diversi utenti. Comunque sono riuscito a trovare una soluzione da questo link: https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/usplash/+bug/, in pratica vi basta seguire un paio di passi.
    Prima di tutto dovete eseguire il seguente comando sudo gedit /etc/usplash.conf e controllare i parametri di risoluzione, io ho impostato xres=1280, yres=800 per il mio 15.4; successivamente dovete eseguire il comando sudo update-initramfs -u a questo punto non vi resta che riavviare e verificare se il problema è stato risolto (io ho fatto la prova sia con risoluzione 1024×768 che con 1280×800 ed ha funzionato…spero sia così anche per voi).

    AGGIORNAMENTO
    Metto in evidenza il commento di Stem, che riporta una utile segnalazione:
    “L’ho provata su più computers e anche sullo stesso e a volte funziona e allora tutto ok ma se non funge non si avvia più il sistema (kernel panic)!!
    Il problema dell’avvio si risolve ripristinando la vecchia initrd.img dal live cd o da winzozz (come io ho fatto) andando in /boot cancellando l’initrd.img attuale e togliendo il .bak a quella precedente.”

Direi che è tutto…spero di esservi stato di aiuto.