Twitter Profile
salta alla navigazione

Primi passi con Cubase…qualche dritta 15 ottobre 2007

Inviato da LukePet in : Chicche, Guide, HD Recording, Informatica, Multimedia, Musica, Prodotti, Software, Suoni, Windows , trackback

Da diversi mesi mi diletto nell’utilizzo di Cubase, il famoso software di produzione musicale. Per chi non lo sapesse Cubase è un sequencer audio-midi che permette di creare delle vere e proprie canzoni gestendo in contemporanea più tracce…è sicuramente uno dei sequencer più utilizzati in ambiente Windows (mi sarebbe piaciuto approfondire l’utilizzo di analoghi software sotto Linux ma purtroppo la mia scheda audio esterna non fornisce ancora dei driver appositi).

Bene, questa guida è indirizzata a chi si trova a lavorare per la prima volta con questo software; i primi tempi ho avuto qualche difficoltà a familiarizzare con l’applicativo ma grazie a qualche domandina qua e la su forum vari ho chiarito un pò i miei dubbi.

Ora vi elenco qualche passo fondamentale per rompere il ghiaccio con Cubase ed iniziare a lavorarci…

Prima di tutto occorre andare in Periferiche -> Impostazioni Periferiche ed impostare opportunamente i driver ASIO (io ho una scheda E-MU 0404 USB e quindi ho impostato come driver ASIO quelli della scheda)

Cubase 01

Ora potete creare un nuovo progetto ed aggiungere tutte le tracce audio e/o midi di cui necessitate; vi consiglio in primis di controllare le impostazioni del progetto (Progetto -> Impostazioni Progetto)…i parametri che dovete controllare sono “Frequenza di campionamento” (mette pure 44.100khz, non è opportuno lavorare a frequenze più alte) e “Formato di registrazione” (scegliete 24bit o 32bit float in modo da aver il miglior dettaglio possibile).

Cubase 02

Bene ora potete aggiungere le vostre tracce, a tal proposito vi espongo uno dei problemi che inizialmente mi sono trovato ad affrontare con le MIDI track: in pratica non riuscivo a capire come mai una volta importate le tracce non venivano riprodotte da Cubase (premevo Play e non veniva riprodotto alcun suono)…dopo essermi documentato ho capito che dovevo impostare i famosi VST (virtual instruments) ed associarli alla track…come fare?…prima di tutto occorre caricare lo strumento virtuale:

Cubase 05

successivamente dovete associare il VST alla MIDI track (impostando l’out) come mostrato nella seguente figura:

Cubase 03

in questo modo potete riprodurre la vostra traccia MIDI associando qualsiasi suono vogliate (batterie, bassi, sintetizzatori, etc.)…inoltre per ogni traccia potete accedere alla finestra “Impostazioni canale” per inserire eventuali effetti…

Cubase 06

partendo da queste nozioni potete già iniziare a sviluppare le vostre creazioni…una funzionalità molto utile che potete sfruttare per allineare e sincronizzare meticolosamente tra loro tutte le tracce che compongono il “progetto” è la Quantizzazione

Cubase 04

impostando i diversi intervalli di risoluzione potete muovere ed allineare opportunamente ogni track.

Altre nozioni:

  • Se volete velocizzare o rallentare il tempo di una traccia vi basta andare su Progetto -> Traccia Tempo
  • Per ascoltare in tempo reale la traccia che state registrando (eventualmente effettata) vi basta attivare il Direct Monitoring: se avete una buona scheda audio è meglio che sfruttiate quello della scheda altrimenti abilitate quello di Cubase (agendo sul tasto cui è raffigurata l’immagine stilizzata del piccolo “cono”…state attenti alla latenza!)
  • Per modificare una traccia di batteria MIDI potete utilizzare l’editor percussioni accessibile dal menu MIDI
  • Tasto di scelta rapida F3: vi permette di accedere al Mixer
  • Tasto di scelta rapida F11: vi permette di aprire la finestra per il caricamento dei VST
  • Tasto di scelta rapida F2: vi permette di visualizzare o nascondere la Barra di trasporto

Bene, direi che per il momento può bastare…ora sta a voi immergervi nel mondo dell’hard disk recording!