Twitter Profile
salta alla navigazione

Ubuntu: Feisty, Ati e Compiz…e non ci lasceremo mai! 22 aprile 2007

Inviato da LukePet in : Chicche, Linux, Software , trackback

Dunque….dove eravamo rimasti?….Ah si, avevo appena installato Feisty.

Vi avevo detto che con i driver non proprietari gli effetti desktop funzionavano ma che questi driver mi sembravano un pò instabili e meno performanti di quelli proprietari.

Oggi sono riuscito a far girare gli effetti desktop con i driver fglrx (proprietari); come?…utilizzando il server grafico Xgl (Aiglx non è supportato dai driver proprietari).

Allora, procediamo con ordine:

  • Prima di tutto dovete abilitare i driver proprietari per la scheda Ati. Con Feisty è semplicissimo: andate su “Sistema -> Amministrazione -> Gestore driver con restrizioni” ed abilitate il driver…al termine dell’installazione del driver sarà necessario riavviare il sistema.
  • Al riavvio dovreste avere il driver proprietario abilitato; per verificarlo potete andare sul terminale ed eseguire il comando fglrxinfo da cui dovreste leggere le informazioni sulla vostra scheda video. Per verificare che l’accelerazione 3D sia abilitata potete eseguire il comando fgl_glxgears (una applicazione in 3D che mostra un cubo in rotazione con delle ruote che girano al suo interno dovrebbe essere visualizzata sullo schermo) e/o eseguire il comando glxinfo | grep render (tra le informazioni stampate dovreste leggere direct rendering: yes)…ok ci siamo, a questo punto i driver sono attivi.
  • Se provate ad abilitare gli effetti desktop vedrete che non funzionano, dobbiamo quindi utilizzare il server Xgl. Io ho seguito questo tutorial: Ubuntuforums (xgl+feisty); in questa guida viene spiegato come generare una sessione di Gnome che utilizzi il motore grafico Xgl e sfrutti Beryl per gli effetti. Io ho seguito la guida solo nella parte che concerne l’impostazione della sessione Xgl, tralasciando l’installazione di Beryl in quanto voglio utilizzare Compiz (già installato in Feisty).
  • Una volta definita la sessione Xgl riavviate la grafica e scegliete dalle opzioni “Gnome with Xgl” come sessione per il login.

Se tutto è andato a buon fine avrete i vostri effetti desktop in funzione con i driver proprietari Ati.

NB: Utilizzando Xgl è probabile che alcuni tasti della tastiera non funzionino correttamente, cioè i simboli digitati non coincidono con quelli stampati….niente paura…per riportare tutto in ordine dovrete andare in “Sistema -> Preferenze -> Tastiera -> Disposizioni -> Aggiungi -> Italia – tasti muti rimossi” e impostarlo come predefinito. Riavviate la grafica e tutto funzionerà bene.

Se volete una grafica ancora più accattivante vi consiglio di seguire questo tutorial per migliorare la leggibilità dei caratteri sul monitor LCD: Pollycoke – migliorare-la-leggibilita-dei-font-su-ubuntu-feisty. Seguendo questa guida avrete una emulazione del sistema ClearType di Windows su Ubuntu.

E’ tutto….divertitevi con il Cubo!